lunedì 21 gennaio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto 1.022 visite
dom 11 ott 2015 14:53 ~ ultimo agg. 12 ott 07:33
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.022
Print Friendly, PDF & Email

Si chiamerà Montescudo – Monte Colombo il nuovo comune della Valconca. Lo hanno sancito ieri i cittadini dei due comuni che sono andati alle urne per il referendum. Non molti in realtà: hanno votato infatti 807 residenti di Montescudo (il 28,05% degli aventi diritto) e 845 di Monte Colombo (il 30,14%). Per la consultazione non era previsto il quorum.

Il SI alla fusione ha raccolto 675 consensi a Montescudo (84,48%) e 577 a Monte Colombo (68,77%).

I 4 possibili nomi tra i quali i cittadini potevano scegliere hanno visto prevalere Montescudo – Monte Colombo. Nel dettaglio:

MONTE COLOMBO Voti attribuiti ad ogni denominazione
a) Monte dei Castelli:                   285 (pari al 39,26%)
b) Monti del Conca:                     120 (pari al 16,53%)
c) Monte Colombo e Scudo:        181 (pari al 24,93%)
d) Montescudo-Monte Colombo: 140 (pari al 19,28%)
MONTESCUDO Voti attribuiti ad ogni denominazione
a) Monte dei Castelli:                    169 (pari al 22,81%)
b) Monti del Conca:                      60  (pari al 8,10%)
c) Monte Colombo e Scudo          55  (pari al 7,42%)
d) Montescudo-Monte Colombo:  457(pari al 61,67%)

Il Comune unico – con una superficie di circa 32 km quadrati e una popolazione di oltre 6800 abitanti sarà istituito a partire dal primo gennaio 2016.

Tra i benefici riconosciuti al nuovo ente, l’attribuzione di un contributo da parte della Regione di 92 mila euro all’anno per la durata di 15 anni e di un ulteriore contributo “a titolo di compartecipazione alle spese iniziali” di 120 mila euro all’anno per i primi tre anni. Da aggiungere poi il sostegno da parte dello Stato quantificabile in un contributo annuale di circa 235 mila euro per un decennio.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna