Indietro
menu
Bellaria Igea Marina

Avvicendamento al Comando dei Carabinieri. Dopo 25 anni di Clemente Pierantozzi arriva Antonio Amato

In foto: Il nuovo comandante dei carabinieri di Bellaria Igea Marina Antonio Amato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 13 dic 2014 13:05 ~ ultimo agg. 21:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

‘A nome della città, rivolgo al Luogotenente Clemente Pierantozzi il più sincero ringraziamento per la lunga attività alla guida della Stazione Locale dei Carabinieri, condotta con impegno e seria professionalità; contestualmente, l’Amministrazione Comunale accoglie il nuovo Comandante Antonio Amato, rivolgendogli il miglior augurio di buon lavoro e rinnovando la propria disponibilità per proseguire la proficua collaborazione portata avanti in questi anni tra l’Arma e l’istituzione comunale”. Queste le parole con cui il Sindaco Enzo Ceccarelli saluta oggi l’avvicendamento alla Guida della Stazione dei Carabinieri di Bellaria Igea Marina, con l’insediamento ufficiale di Antonio Amato dopo i venticinque anni di comando della struttura da parte di Clemente Pierantozzi.

Il Sindaco Ceccarelli sottolinea “la proficua collaborazione portata avanti in questi anni tra l’Arma e l’istituzione comunale” ed esprime “apprezzamento per la recente, brillante operazione ‘Drugstore’” partita dalla Stazione dei Carabinieri di Bellaria Igea Marina e condotta con la collaborazione del Comando Provinciale di Rimini. Conclusasi a fine novembre, un’operazione che ha visto finire in manette una banda che operava tra le province di Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna, ma anche al Sud, vendendo ingenti quantità di droga, indistintamente anche ai minorenni.
La stazione ora guidata dal Maresciallo Aiutante sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Cav. Antonio Amato, classe ’63, per ben ventisei anni al comando della sezione navale dei Carabinieri di Rimini. Amato è stato impiegato in passato anche nella Multinational Special Unit, un corpo speciale dell’Arma che svolge attività di peacekeeping all’estero. Quell’esperienza ha portato Amato in Kosovo per due volte, dove si è distinto per il servizio prestato guadagnandosi la nomina, proprio quest’anno, di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana. Insignito anche della medaglia per la Difesa nazionale della Repubblica Francese, Antonio Amato è inoltre promotore, in qualità di istruttore, della campagna provinciale a favore della sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e lo stalking.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione