Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Riccione

Green Bar riapre dopo la confisca. Gestione ad un misanese, incassa lo Stato

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 7 ago 2014 18:09 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo quasi un mese di chiusura forzata per il sequestro (11 luglio scorso) da parte della Guardia di finanza di Rimini, il Green Bar di Riccione ha riaperto oggi i battenti. Il delegato dell’Agenzia nazionale dei beni confiscati alla criminalità, Marco Tognacci, ha affidato la gestione dello storico locale ad un imprenditore di Misano, Tiziano Rosignoli, ex proprietario del Makkaroni. Gli incassi andranno allo Stato.Un sequestro-confisca, scattato per l’abitudine del titolare, Salvatore Castaldo (già condanno a due anni per la tentata estorsione a un avvocato) ad evadere le tasse.
Alla fine dei controlli gli inquirenti avevano concluso che Castaldo si era comprato il Green Bar con i soldi che non aveva dichiarato al fisco.
I finanzieri avevano sequestrato anche l’appartamento di Castaldo, il garage e l’auto, per un totale di 5 milioni di euro.
Castaldo, attraverso il suo legale, ha depositato in Appello il ricorso contro l’ordinanza di sequestro-confisca.
La Corte bolognese deciderà dopo l’estate.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione