Indietro
menu
Ambiente Provincia

Le rinnovabili crescono ma il fotoltaico rallenta: meno incentivi

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 13 ott 2012 14:13 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per il fotovoltaico si conferma una situazione difficile, dovuta in particolare all’effetto dell’annuncio del V Conto Energia, in vigore da Agosto, che ha cancellato gli incentivi per gli impianti realizzati a terra.
Sono invece rimasti, anche se in diminuzione, gli incentivi per gli impianti costruiti sui tetti degli edifici, sia residenziali che produttivi.
Nel trimestre in oggetto la potenza è cresciuta solo del 10,1%, a fronte di un incremento su base annua del 79,3%.
Spicca invece la variazione di Montecolombo, dove sono entrati in funzione due impianti di potenza di poco inferiore al MW sui tetti di un’azienda. Altre buone performance per San Giovanni in Marignano, Misano, Maiolo, Verucchio, Bellaria Igea Marina, San Clemente e Riccione.
Quanto alla tipologia, per la Provincia di Rimini si conferma il trend che vede la diffusione di impianti di piccola e media taglia, meno impattanti dal punto di vista paesaggistico.
Nel rapporto tra potenza istallata degli impianti fotovoltaici e superficie, la provincia di Rimini è terza in regione, davanti a Bologna o Modena.
Terzo posto anche nel rapporto tra totale energia prodotta e energia a fonte rinnovabile.
Dati incoraggianti, ricorda la Provincia, alla luce dell’adesione di molti comuni del territorio al Patto dei Sindaci, percorso che punta al risparmio energetico e alla diminuzione delle fonti di inquinamento.

Notizie correlate