giovedì 17 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 28 giu 2012 17:55 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto è stato attuato in collaborazione tra il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione e il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile del Ministero dell’Interno e cofinanziato dalla Comunità Europea – Fondo Europeo.

“Sicurezza al lavoro!” è un progetto che coniuga l’aspetto della sicurezza sul lavoro all’integrazione e alla solidarietà nei confronti dei lavoratori extracomunitari. Si tratta di un opuscolo, sintetico e immediato tradotto in inglese, francese, ucraino, spagnolo, albanese e cinese. Predisposto dai Vigili del Fuoco affronta il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, prendendo in considerazione agricoltura, edilizia e ambienti domestici, ambiti nei quali si registra il maggior numero di infortuni. I testi, di semplice approccio, sono corredati da illustrazioni su alcuni degli incidenti più frequenti.

Può succedere, per esempio, che alcuni aspiranti al ruolo di addetti alla sicurezza antincendio negli hotel, vengano respinti dai vigili del fuoco a causa della scarsa conoscenza della lingua. In provincia di Rimini verranno distribuiti circa mille copie, forse poche hanno obiettato alcuni rappresentati delle associazioni presenti, ma fondamentale rimane sempre la necessaria base della conoscenza della lingua italiana dei lavoratori stranieri. Si tratta di un’iniziativa importante che necessità però di un ulteriore passo a livello locale per calibrare le necessità territoriali.

“Per quanto riguarda Rimini – ha dichiarato il Prefetto di Rimini Claudio Palombo – faremo una conferenza permanente sugli aspetti della sicurezza sul lavoro, del lavoro regolare e irregolare. Verrà esaminata compiutamente proprio in relazione alle specificità di Rimini”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna