venerdì 18 gennaio 2019
In foto: I devastati incendi che stanno dilagando in Russia potrebbero diffondere materiale radioattivo. E' l'allarme lanciato dall'associazione ambientalista Greenpeace:
di    
lettura: 1 minuto
mar 10 ago 2010 09:14 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

intanto i roghi sono a 80 km da un impianto di trattamento e stoccaggio di rifiuti nucleari Mayak, nella località di Ozersk, a circa 1.500 km a est di Mosca. L’esperto nucleare di Greenpeace Christoph von Lieven ha dichiarato al quotidiano tedesco Neue Presse (Hannover), che questo impianto é particolarmente a rischio. Già nel 1957, ha riferito, un’esplosione non nucleare si era verificato nell’area di stoccaggio dei rifiuti dell’impianto, provocando una contaminazione radioattiva allora considerata tra le peggiori al mondo. “Vi é molto materiale radioattivo nell’area circostante – ha avvertito – molto materiale é stato semplicemente gettato in un lago”.
(Adnkronos)

Altre notizie
di Andrea Polazzi
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna