Indietro
menu
Santarcangelo

Basket C1. La Coldsystem batte a domicilio la Vis Trebbo (60-66)

In foto: Angels Basket Santarcangelo
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 28 gen 2008 10:50 ~ ultimo agg. 18 nov 12:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Nella desolata cornice del palazzetto di Trebbo di Reno venti-spettatori-venti, a voler essere ottimisti, di cui una buona fetta proveniente da Santarcangelo, attendono sugli spalti l’inizio di una partita che è un bivio per la stagione
di entrambe le contendenti – si legge in una nota degli Angels -: per Trebbo, che deve
consolidare le proprie legittime ambizioni di
post-season e per gli Angels che, naturalmente,
vogliono dare un calcio definitivo alla parte
bassissima della classifica e provare, per la prima volta a guardare anche la targa di chi gli sta davanti. In un silenzio da torneo di tennis, dove gli unici rumori di fondo sono il fischiare delle suole delle scarpe sul parquet ed il rimbombo della palla, Trebbo punta subito a tenere i ritmi bassi per imbrigliare l’attacco Angels che si incarta nel tentativo di non cadere nella trappola e subisce il primo allungo casalingo (11-7 al 7’) che costringe coach Foschi al suo primo time-out. Benzi prova un
paio di iniziative in solitaria, ma la “zonaccia” pari buttata in campo da Giuliani rende ancora più ripida la salita, consentendo agli indigeni di chiudere il primo quarto in vantaggio (19–14). Cimatti entra in partita cercando di trascinarsi dietro il gruppone,
Giuliani butta nella mischia Coppo, decisivo nella partita di andata. Il risultato migliore ce l’hanno i padroni di casa che prima con una bomba di Palotti poi con un contropiede concluso dallo stesso Coppo si involano al massimo vantaggio della partita (27–16 al 14’). Trebbo a questo punto però si inceppa e non uccide la partita, consentendo agli Angels, grazie ad
uno sprazzo di Puccioni, di rimanere nel match alla pausa lunga (29-23 al 20’). Santarcangelo tira fuori dalla pausa di metà gara le truppe cammellate: 6-0 di parziale e pareggio dopo appena un minuto per poi sorpassare con una bomba da un altro prefisso di Vandi (31–32 al 22’). Trebbo si rituffa nell’affidabile zona e nelle mani esperte di Coppo ed in un attimo
l’inerzia del match si ribalta (37–35 al 25’). Gli Angels provano ad alzare il volume della difesa che, aggiunto al volume già altissimo della difesa casalinga, fa si che gli ultimi cinque minuti del terzo quarto siano un’agonia di errori offensivi da entrambe le parti da cui, grazie a capitan Panzeri ed al solito Cimatti escono in vantaggio gli Angels (42–47 al 30’). Ultimo giro di ruota. Trebbo, e ci mancherebbe, la butta sull’esperienza, cercando per l’ennesima volta di abbassare i ritmi ma un Cosentino in versione metronomo mette tutti in ordine facendo arrivare la palla là dove deve arrivare. Il +6 Angels a 7 minuti dalla fine si spiega così (46–52).
Ci pensa Pallotti a rimettere in discussione con la madre delle forzature da tre punti (50–52 al 35’). A peggiorare il tutto arriva come una mannaiata il quinto fallo di Puccioni. P come paura? P come panico? No, a casa Angels, P sta sempre e solo per “Big Shot” Panzeri che, entrato in campo al posto di Puccioni in un coraggioso quintetto piccolo, prima pennella la
bomba del + 8 (50–58 al 36’) e poi con un tuffo
carpiato recupera la palla della azione difensiva
successiva che cambia inerzia e linguaggio del corpo agli Angels. Trebbo, con Coppo e Maccagnani, prova a buttare in campo le ultime energie rimaste, che però non bastano a fermare il treno Angels, guidato dal glaciale Benzi dalla lunetta, che ritorna in terra
romagnola con una strepitosa vittoria. La quarta delle ultime cinque partite. Adesso (forse) sognare si può”.

IL TABELLINO:
Vis Trebbo-Coldsystem Santarcangelo 60-66 (19-14;
29-23; 42–47)

Vis Trebbo: Coppo 18, Nannetti M. 4, Brochetto,
Maccagnani 8, Pecchia 2, Pallotti 12, Bianchini 9, Martini 7, Pagano, Nannetti A. n.e..
All. Giuliani.

Coldsystem Angels Santarcangelo: Vandi 3, Cosentino, Benzi 20, Bernabini n.e., Contigiani 8, Cimatti 14, Bedetti, Puccioni 8, Venturi 1, Panzeri 12.
All. Foschi.

Notizie correlate