Indietro
menu
Rimini

Soprattutto strade e scuola nel Piano Triennale Investimenti

In foto: Soprattutto mobilità nel Piano degli investimenti 2004-2006 presentato oggi dal Comune di Rimini. Il 51% dei 242 milioni e mezzo di euro degli investimenti previsti riguarderanno infatti le strade.
di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
gio 25 set 2003 13:30 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per il solo 2004, le risorse sono di 83 milioni di euro, di cui 42 per la mobilità. In particolare si interverrà sulla viabilità di Rimini Nord, con la Tangenziale di via Sozzi, l’allargamento di via San Martino in Riparotta e i due cavalcavia ferroviari di San Martino e delle Celle. Ma sarà prestata attenzione anche a tutte le aree cittadini: altri interventi riguardano il prolungamento di via Roma e la circonvallazione di Corpolò.
Questione parcheggi, su cui tanto si dibatte in questi giorni: in centro sono in arrivo 240 nuovi posti tra l’area Scarpetti-Flori e la stazione. Ma, ricorda l’assessore Arlotti, occorre cominciare davvero a abituarsi ai parcheggi scambiatori. Altra voce importante, quella dell’edilizia scolastica: tutti i 105 edifici scolastici del Comune saranno adeguati alle norme, e altri ne saranno costruiti, tra cui 2 scuole medie.

Al risanamento delle acque, mirato a migliorare soprattutto la qualità degli scarichi in mare, andranno 30 milioni di euro: in particolare, saranno adeguati gli scarichi delle aree interne.
Non rientrano nel Piano il Palacongressi e l’Auditorium proposto dalla Carim, due opere previste alla vecchia fiera, perché ancora i progetti non ci sono. Nel 2005, invece, si metterà mano al recupero della parte storica del Teatro Galli. Interventi anche agli Agostiniani, al Convento dei Gesuiti e al Museo della Città.
Restano fuori investimenti che il Comune finanzia insieme ad altri enti, per un totale di 300 milioni di cui 200 a carico dell’Amministrazione: tra questi, le intersezioni sulla Statale 16, il recupero dell’ex Palace Hotel e oltre 300 nuovi alloggi a canone calmierato, dal costo di 38 milioni di euro. Il 30 settembre il Piano sarà licenziato dalla Giunta, per essere approvato, dopo la presentazione ai Quartieri, entro la fine dell’anno.

Il commento di Tiziano Arlotti, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Rimini.

Il dettaglio delle quattro aree di intervento:
La prima: ‘viabilità, mobilità e parcheggi’, settore che assorbe il 51% delle risorse triennali. Spiccano in questo senso gli interventi relativi a tangenziale nord (28 milioni di euro), prolungamento di via Roma (17 milioni di euro), circonvallazione di Corpolò (8 milioni di euro), nuovi parcheggi in centro storico (3,5 milioni di euro). Si devono aggiungere altri lavori significativi che partiranno entro la primavera del 2004 quali l’allargamento di via San Martino in Riparotta (7 milioni di euro), il cavalcavia sulla ferrovia di via San Martino in Riparotta e il sottopasso in via Popilia (10 milioni di euro).

La seconda: edilizia scolastica e universitaria con un totale di interventi in tre anni che supera abbondantemente i 50 milioni di euro.

La terza: risanamento ambientale e fognario e riqualificazione urbana con oltre 30 milioni di euro investiti.

La quarta: realizzazione e recupero dei contenitori culturali con interventi per oltre 7 milioni di euro nel triennio.

La quinta: sviluppo a partire dall’infrastrutturazione strategica (viabilità, parcheggi, mobilità), qualità diffusa su tutto il territorio per rinnovare l’obiettivo di una città senza periferie, qualità sociale (scuole, università, alloggi, contenitori culturali, edilizia sportiva, realizzazione casa protetta), ambiente (risanamento acque, fognario, difesa della costa, cura del verde) e qualità urbana (manutenzione diffusa, arredo, recupero e valorizzazione del patrimonio storico- ambientale).

Per quanto riguarda l’anno 2004 il Piano degli Investimenti destina le risorse, pari a 83 milioni 127 mila euro:

Viabilità e parcheggi: 42 milioni 916 mila euro (51,6%)
Edilizia scolastica: 16 milioni 958 mila euro (20,4%)

Fognature e opere di risanamento ambientale: 5 milioni 216 mila euro (6,3%)

Edilizia cimiteriale: 4 milioni 716 mila euro (5,7%)
Riqualificazione urbana: 2 milioni 865 mila euro (3,4%)
Edilizia culturale: 2 milioni 65 mila euro (2,5%)
Manutenzione edifici: un milione 859 mila euro (2,2%)
Edilizia sportiva: un milione 570 mila euro (1,9%)
Opere marittime e idrauliche: un milione 291 mila euro (1,6%)
Pubblica illuminazione: 847 mila euro (1%)

Progettazioni- contributi per opere a enti e società esterne: 2 milioni 819 mila euro (3,4%).

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.