Indietro
menu
Cattolica

Cattolica: sabato inaugura la mostra fotografica sui vongolari

In foto: Si aprirà sabato alle 18 presso la Galleria Comunale S.Croce di Cattolica la mostra fotografica dal titolo Vongolari, organizzata e promossa dal Centro Culturale del Comune di Cattolica e realizzata da due giovani fotografi, Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi.
La mostra resterà aperta sino al 18 ottobre, tutti i giorni escluso il lunedì dalle 16 alle 19.
La scheda della mostra a cura dei promotori:
Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi da un po' di tempo a questa parte hanno setacciato le banchine del porto di Cattolica per ritrarre i personaggi e i volti del 'comparto vongolare'. Specie all'alba quando iniziano le uscite in mare della flottiglia locale che raccoglie anche le barche della vicina Gabicce o al momento del rientro quando il pescato viene poi conferito ai centri di raccolta per la stabulizzazione. Sono immagini 'reali' quelle a cui due giovani fotografi, con la consapevolezza di misurarsi con un esordio artistico, ma con l'entusiasmo di sentirsi partecipi di un progetto autentico, (iniziato quattro anni fa), affidano ad uno sguardo non distratto; la loro ricerca fotografica è nata anche come una sfida, ritagliata tra le pieghe e i vuoti lasciati aperti dai tanti formalismi contemporanei, nell'arte come nella fotografia.
Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi hanno scelto di agire dentro ad un tempo reale fornendo una galleria di volti e figure presi dal quotidiano e dalla vita del porto di una città di mare. L'indagine non ha fini documentari o sociologici, vuole solamente raccontare, in modo reale, cioè con un senso del tempo e dello spazio definiti, una realtà molto più vicina di quanto appaia, quotidiana e domestica, con la sola forza del linguaggio visivo.
Il ritratto fotografico è un genere che condensa molti elementi, psicologici, narrativi, antropologici. Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi hanno optato per una galleria di ritratti, come si dice abitualmente, 'in posa', con i ritrattati colti sulle barche, sul molo, con gli attrezzi del mestiere, dove il loro concedersi, anche spontaneo, appare conseguente alla consapevolezza di essere fotografati. Colti da un obbiettivo che non indaga, non scruta ma racconta con estrema, disarmante semplicità l'essere pescatori oggi. Mestiere mistificato, difficile, categorizzato dalle tante problematiche (ecologiche, di risorse, sindacali) che rischiano di soffocare un'identità professionale di secolare importanza e di non sempre facile sopravvivenza. Più di cinquanta i volti e i personaggi che si sono prestati all'incontro fotografico, giovani e anziani, divertiti e sorpresi; essi rappresentano contestualmente anche la flottiglia di vongolari tra le più consistenti tra quelle presenti sulle nostre coste adriatiche.
Guardarli vuol dire scoprire da vicino una categoria di lavoratori cui l'economia locale deve molto. Il mare che segna e ritma le giornate, il rispetto delle stagioni e della regolamentazione della pesca, la commercializzazione che avviene esclusivamente tramite associazioni cooperative sono solo alcuni aspetti oggi di un lavoro antico e difficile, un tempo legato alla sussistenza che la piccola pesca esercitata spesso presso la riva o nelle acque meno profonde poteva garantire alle popolazioni della costa. Questi ritratti si pongono come una carta d'identità generazionale inedita; una sequenza fotografica che non nasconde un vago sapore demoantropologico, ma che intinge i toni nella familiarità e nella immediatezza della ripresa, recuperando spontaneità e un pizzico d'ironia per comunicare.

Gabriele Nastro è nato a Pesaro nel 1972 e vive a Cattolica, dove studia e lavora, dedicandosi amatorialmente alla fotografia. Mirco Lorenzi nato nel 1976 a Pesaro, vive a Mondaino e si è diplomato a Milano all'istituto R.Bauer in tecniche fotografiche.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 24 set 2003 12:53 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si aprirà sabato alle 18 presso la Galleria Comunale S.Croce di Cattolica la mostra fotografica dal titolo Vongolari, organizzata e promossa dal Centro Culturale del Comune di Cattolica e realizzata da due giovani fotografi, Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi.
La mostra resterà aperta sino al 18 ottobre, tutti i giorni escluso il lunedì dalle 16 alle 19.
La scheda della mostra a cura dei promotori:
Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi da un po’ di tempo a questa parte hanno setacciato le banchine del porto di Cattolica per ritrarre i personaggi e i volti del ‘comparto vongolare’. Specie all’alba quando iniziano le uscite in mare della flottiglia locale che raccoglie anche le barche della vicina Gabicce o al momento del rientro quando il pescato viene poi conferito ai centri di raccolta per la stabulizzazione.
Sono immagini ‘reali’ quelle a cui due giovani fotografi, con la consapevolezza di misurarsi con un esordio artistico, ma con l’entusiasmo di sentirsi partecipi di un progetto autentico, (iniziato quattro anni fa), affidano ad uno sguardo non distratto; la loro ricerca fotografica è nata anche come una sfida, ritagliata tra le pieghe e i vuoti lasciati aperti dai tanti formalismi contemporanei, nell’arte come nella fotografia.
Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi hanno scelto di agire dentro ad un tempo reale fornendo una galleria di volti e figure presi dal quotidiano e dalla vita del porto di una città di mare. L’indagine non ha fini documentari o sociologici, vuole solamente raccontare, in modo reale, cioè con un senso del tempo e dello spazio definiti, una realtà molto più vicina di quanto appaia, quotidiana e domestica, con la sola forza del linguaggio visivo.

Il ritratto fotografico è un genere che condensa molti elementi, psicologici, narrativi, antropologici. Gabriele Nastro e Mirco Lorenzi hanno optato per una galleria di ritratti, come si dice abitualmente, ‘in posa’, con i ritrattati colti sulle barche, sul molo, con gli attrezzi del mestiere, dove il loro concedersi, anche spontaneo, appare conseguente alla consapevolezza di essere fotografati. Colti da un obbiettivo che non indaga, non scruta ma racconta con estrema, disarmante semplicità l’essere pescatori oggi. Mestiere mistificato, difficile, categorizzato dalle tante problematiche (ecologiche, di risorse, sindacali) che rischiano di soffocare un’identità professionale di secolare importanza e di non sempre facile sopravvivenza. Più di cinquanta i volti e i personaggi che si sono prestati all’incontro fotografico, giovani e anziani, divertiti e sorpresi; essi rappresentano contestualmente anche la flottiglia di vongolari tra le più consistenti tra quelle presenti sulle nostre coste adriatiche.
Guardarli vuol dire scoprire da vicino una categoria di lavoratori cui l’economia locale deve molto. Il mare che segna e ritma le giornate, il rispetto delle stagioni e della regolamentazione della pesca, la commercializzazione che avviene esclusivamente tramite associazioni cooperative sono solo alcuni aspetti oggi di un lavoro antico e difficile, un tempo legato alla sussistenza che la piccola pesca esercitata spesso presso la riva o nelle acque meno profonde poteva garantire alle popolazioni della costa. Questi ritratti si pongono come una carta d’identità generazionale inedita; una sequenza fotografica che non nasconde un vago sapore demoantropologico, ma che intinge i toni nella familiarità e nella immediatezza della ripresa, recuperando spontaneità e un pizzico d’ironia per comunicare.

Gabriele Nastro è nato a Pesaro nel 1972 e vive a Cattolica, dove studia e lavora, dedicandosi amatorialmente alla fotografia.
Mirco Lorenzi nato nel 1976 a Pesaro, vive a Mondaino e si è diplomato a Milano all’istituto R.Bauer in tecniche fotografiche.

Notizie correlate
di Redazione