Indietro
menu
Cesena

Ambiente: per Cesena una nuova convenzione con Arpa

In foto: La Giunta Comunale di Cesena ha approvato la nuova convenzione con ARPA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente) per la gestione della rete di monitoraggio della qualità dell'aria. La nuova convenzione, che sostituisce quella precedente scaduta il 31/12/2002, fa seguito al Protocollo d’Intesa tra Provincia di Forlì - Cesena, Comune di Cesena, Comune di Forlì e Sezione Provinciale ARPA, approvato nella primavera scorsa dal Consiglio Comunale. Le linee d’azione individuate dal Comune sono:
Mettere a sistema gli strumenti utili ed attualmente disponibili, atti a monitorare la qualità dell’ambiente; Programmare interventi di risanamento; Valutarne l’efficacia nel tempo; Comunicare i risultati.
L’operatività del Protocollo d’Intesa avverrà attraverso la stipula di specifiche convenzioni, di cui la prima è rappresentata da quella oggetto del presente comunicato.
La nuova convenzione consentirà ad ARPA di proseguire l’attività, iniziata nel 2000, consistente nella gestione operativa del sistema di monitoraggio della qualità dell’aria esistente sul territorio del Comune di Cesena.
In particolare, le prestazioni di ARPA riguarderanno diverse tipologie d’interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, i cui oneri non sono ricompresi nella dotazione finanziaria a essa riconosciuta ai sensi della Legge regionale n. 44/95 d’istituzione dell’Agenzia medesima. Gli oneri, come è avvenuto in passato, sono ripartiti fra gli Enti interessati nel seguente modo un terzo alla Regione Emilia Romagna, un terzo alla Provincia di Folrì – Cesena e un terzo ai Comuni di Cesena e di Forlì.
La quota di finanziamento annua a carico del Comune di Cesena è pari a 22.000,00 euro.
Oltre all’attività suddetta, analoga a quella della precedente convenzione, il nuovo rapporto con ARPA prevede anche una fase tesa a un miglioramento del monitoraggio della qualità dell’aria.
L’evoluzione normativa sull’inquinamento atmosferico implica un potenziamento dell’attività di gestione delle reti di monitoraggio da parte di ARPA.
In particolare a Cesena, in analogia a quanto avvenuto nel Comune di Forlì nel corso del 2002, è prevista una ristrutturazione della rete di monitoraggio, che consiste nell’acquisizione di un analizzatore in continuo di PM10, che, in aggiunta a quello già esistente, permetterà la rilevazione di questo importante inquinante in un’altra centralina, e di un analizzatore in continuo di BTX (Benzene, Toluene, Xilene), ora non presente, che permetterà la rilevazione del benzene, altro importante inquinante.
L’acquisto di tale strumentazione, conforme ai requisiti tecnici del Decreto n. 60/02, sarà curato da ARPA, che possiede le conoscenze e le competenze specifiche necessarie e comporterà una spesa indicativa da parte del Comune di Cesena pari a circa 70.000,00 euro (IVA compresa).
Nell’ambito della ristrutturazione della rete di monitoraggio della qualità dell’aria di Cesena, si inquadra anche il progetto di spostamento della centralina di monitoraggio della qualità dell’aria attualmente presente in Piazza Almerici.
La nuova postazione per la centralina è stata individuata, con l’ausilio dei tecnici di ARPA, in Piazza Franchini-G.Angeloni, nella zona del complesso noto come "Cesena anni 90". Saranno inoltre potenziate le tre centraline fisse di Cesena.
Attualmente è in corso di stesura il progetto delle opere di allestimento della nuova postazione, e si prevede di completare le operazioni di spostamento entro l’anno in corso.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 25 set 2003 16:57 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta Comunale di Cesena ha approvato la nuova convenzione con ARPA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente) per la gestione della rete di monitoraggio della qualità dell’aria. La nuova convenzione, che sostituisce quella precedente scaduta il 31/12/2002, fa seguito al Protocollo d’Intesa tra Provincia di Forlì – Cesena, Comune di Cesena, Comune di Forlì e Sezione Provinciale ARPA, approvato nella primavera scorsa dal Consiglio Comunale.
Le linee d’azione individuate dal Comune sono:

Mettere a sistema gli strumenti utili ed attualmente disponibili, atti a monitorare la qualità dell’ambiente; Programmare interventi di risanamento; Valutarne l’efficacia nel tempo; Comunicare i risultati.

L’operatività del Protocollo d’Intesa avverrà attraverso la stipula di specifiche convenzioni, di cui la prima è rappresentata da quella oggetto del presente comunicato.

La nuova convenzione consentirà ad ARPA di proseguire l’attività, iniziata nel 2000, consistente nella gestione operativa del sistema di monitoraggio della qualità dell’aria esistente sul territorio del Comune di Cesena.

In particolare, le prestazioni di ARPA riguarderanno diverse tipologie d’interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, i cui oneri non sono ricompresi nella dotazione finanziaria a essa riconosciuta ai sensi della Legge regionale n. 44/95 d’istituzione dell’Agenzia medesima. Gli oneri, come è avvenuto in passato, sono ripartiti fra gli Enti interessati nel seguente modo un terzo alla Regione Emilia Romagna, un terzo alla Provincia di Folrì – Cesena e un terzo ai Comuni di Cesena e di Forlì.

La quota di finanziamento annua a carico del Comune di Cesena è pari a 22.000,00 euro.

Oltre all’attività suddetta, analoga a quella della precedente convenzione, il nuovo rapporto con ARPA prevede anche una fase tesa a un miglioramento del monitoraggio della qualità dell’aria.

L’evoluzione normativa sull’inquinamento atmosferico implica un potenziamento dell’attività di gestione delle reti di monitoraggio da parte di ARPA.

In particolare a Cesena, in analogia a quanto avvenuto nel Comune di Forlì nel corso del 2002, è prevista una ristrutturazione della rete di monitoraggio, che consiste nell’acquisizione di un analizzatore in continuo di PM10, che, in aggiunta a quello già esistente, permetterà la rilevazione di questo importante inquinante in un’altra centralina, e di un analizzatore in continuo di BTX (Benzene, Toluene, Xilene), ora non presente, che permetterà la rilevazione del benzene, altro importante inquinante.

L’acquisto di tale strumentazione, conforme ai requisiti tecnici del Decreto n. 60/02, sarà curato da ARPA, che possiede le conoscenze e le competenze specifiche necessarie e comporterà una spesa indicativa da parte del Comune di Cesena pari a circa 70.000,00 euro (IVA compresa).

Nell’ambito della ristrutturazione della rete di monitoraggio della qualità dell’aria di Cesena, si inquadra anche il progetto di spostamento della centralina di monitoraggio della qualità dell’aria attualmente presente in Piazza Almerici.

La nuova postazione per la centralina è stata individuata, con l’ausilio dei tecnici di ARPA, in Piazza Franchini-G.Angeloni, nella zona del complesso noto come “Cesena anni 90”. Saranno inoltre potenziate le tre centraline fisse di Cesena.

Attualmente è in corso di stesura il progetto delle opere di allestimento della nuova postazione, e si prevede di completare le operazioni di spostamento entro l’anno in corso.