mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: “Altro che crescere! L’aeroporto di Miramare secondo me non ha alcun interesse ad andare avanti”. Lo sostiene l’operatore di un’agenzia viaggi riminese, che preferisce mantenere l’anonimato.
di    
lettura: 1 minuto
mer 6 giu 2001 13:39 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Per esempio il volo Rimini-Tirana, nonostante il costo non indifferente del biglietto, 650mila lire, non sempre è garantito. Alcuni nostri clienti, in partenza per l’Albania, sono stati portati in pullman fino a Bari e da hanno preso il volo per Tirana. Così un viaggio di un’ora si è trasformato in un’odissea di oltre 7 ore. Per quanto riguarda il Rimini-Londra – ha continuato l’operatore – non viene riconosciuta commissione alle agenzie, che quindi non hanno alcun interesse a vendere il volo, anche perché acquistando il biglietto direttamente in aeroporto si può usufruire di sconti che noi non siamo autorizzati a fare. Lo stesso volo, tra l’altro, non è neanche nel sistema operativo che permette la prenotazione direttamente dalle agenzie. Apprendo solo ora, da voi, l’esistenza di nuovi voli in partenza per l’estate. Non ci è arrivata nessuna comunicazione in merito a voli per l’Islanda o per altre nuove destinazioni”. A questa provocazione risponde il presidente di Aeradria, Pierpaolo Bernardi.
ascolta l’intervista

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna