mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: Continua a tenere banco il caso Aeradria-Ryanair. Dopo la decisione della società che gestisce l’aeroporto di Rimini, che ieri ha annunciato la revoca dei servizi a Ryanair dal 25 giugno per il mancato pagamento di crediti stabiliti da contratto, oggi è arrivata la replica della compagnia aerea che gestisce i collegamenti da e per Londra.
di    
lettura: 1 minuto
mer 13 giu 2001 19:37 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“La direzione e il CDA dell’aeroporto di Rimini” si legge in una nota “cerca di rompere il contratto con noi per poter rinegoziare l’accordo firmato nel 1988 e si aspettano che Ryanair continui a volare su Rimini sulla base di qualche nuovo accordo finanziario”. La compagnia ha poi annunciato che trasferirà il proprio servizio ad Ancona. Il presidente di Aeradria Pierpaolo Bernardi, da noi interpellato, ha ribadito che alla base della revoca ci sono i mancati adempimenti contrattuali e che comunque dopo il 25 giugno la parola passerà agli organi giudiziari competenti.

Notizie correlate
di Redazione
Una vicenda che fa discutere

Arresti alla casa per anziani. I commenti

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna