Indietro
lunedì 22 aprile 2024
menu
Aurora Immobiliare

Presentato a Palazzo Garampi il progetto di fattibilità del nuovo "Romeo Neri"

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 10 feb 2024 06:05 ~ ultimo agg. 11 feb 09:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel giorno del derby il “Romeo Neri” è stato protagonista anche a Palazzo Garampi, dove all’ora di pranzo il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, ha ricevuto l’imprenditore Antonio Ciuffarella (seduto la sera, durante il derby con il Cesena, in tribuna centrale vicino al primo cittadino), titolare di Aurora Immobiliare, il gruppo che sta lavorando alla “ricostruzione” dello stadio riminese, insieme alla presidente del Rimini F.C., Stefania Di Salvo, e al marito Stefano Petracca. Il club biancorosso aveva infatti annunciato i primi giorni di dicembre di aver trovato un accordo con Ciuffarella per contribuire alla costruzione della sua “nuova casa”.

Le bocche restano cucite, ma sembra scontato che sul tavolo del sindaco sia finalmente arrivato il progetto di fattibilità atteso in un primo momento entro ottobre 2023, scadenza poi slittata di qualche mese a causa del cambio di proprietà della Rimini Calcio.

Quando, poco dopo la metà del mese di maggio 2023, Ciuffarella si era presentato alla città i suoi interlocutori erano infatti l’allora presidente Alfredo Rota ed il direttore generale Franco Peroni. Ed era seduto al tavolo con loro, oltre che con il sindaco, che Ciuffarella aveva illustrato come sarebbe diventato il “Neri”: un impianto moderno, all’inglese, su due livelli, senza pista d’atletica, in grado di contenere dai 12 ai 15mila spettatori, tutti al coperto, con spogliatoi, skybox, aree hospitality e una parte più commerciale, con palestre, spa, ristoranti, bar e centro medico. Proprio la possibilità di gestire le attività del nuovo impianto, soprattutto in ambito sanitario, comparto nel quale la proprietà della Rimini Calcio è già attiva, potrebbe aver dato alla presidente Di Salvo l’input per alzare la mano e rispondere presente.

Presentato a Palazzo Garampi il progetto di fattibilità del nuovo “Romeo Neri”

Per la realizzazione del nuovo “Neri” sembra superata ormai l’idea di ricorrere ad un project financing, ossia una partnership tra pubblico e privato, per sfruttare invece il “decreto stadi”, che ha di recente subito qualche modifica che ne ha semplificato il ricorso. Di fatto l’amministrazione metterebbe a disposizione l’area, senza ulteriori contributi economici. Il piano finanziario dovrebbe provvedere a coprire i costi per la realizzazione del manufatto e a garantire un utile stimato dalla stessa legge.

PRECISAZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
In relazione all’articolo pubblicato sull’edizione odierna del Resto del Carlino “Il `Neri’ non può più attendere. Vertice tra il sindaco e Ciuffarella”, l’Amministrazione comunale precisa che la società Aurora Immobiliare non ha ancora presentato formalmente alcuno studio di fattibilità tecnica circa la realizzazione del nuovo stadio. La società si è impegnata ancora nella giornata di ieri, durante un incontro cordiale che ha preceduto l’assistere insieme allo stadio del derby Rimini-Cesena, a depositare la proposta entro pochissime settimane.

LA NOTA DEL RIMINI F.C.
In merito ad alcune notizie uscite oggi sui media, il Rimini Football Club, assieme ad Aurora Immobiliare, precisa che l’incontro di ieri con l’amministrazione comunale non è stato organizzato per la presentazione del “progetto di fattibilità”, ma si è semplicemente trattato di un saluto cordiale prima di recarsi insieme al Romeo Neri per assistere al derby. Nell’occasione sono state anche condivise le tempistiche per i prossimi passi, in funzione del progetto Romeo Neri, che si andranno a concretizzare durante le prossime settimane.