Indietro
menu
Mancano le risorse

Gnassi attacca Meloni: su alluvione crea caos per speculare su elezioni

In foto: Andrea Gnassi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 7 ago 2023 17:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il deputato del Pd Andrea Gnassi attacca la presidente del consiglio Giorgia Meloni. Lo spunto è sempre quello degli aiuti ai comuni colpiti dall’alluvione. “Altro che underdog, la presidente Meloni è invece una doubledog – scrive l’ex sindaco di Rimini -. Da un lato vuole apparire venuta dal basso e con un profilo istituzionale e in ascolto delle persone; in realtà, vive di politica da sempre al punto da non staccarsi da una matrice culturale che persino nega la strage neofascista di Bologna e di fatto fa zero sulla tragedia dell’alluvione. Anzi, la usa contro l’Emilia Romagna.” Secondo Gnassi “ciò che accade in questi giorni è clamorosamente evidente. Sull’alluvione si sono lasciati andare 4 mesi senza un’azione che sia una sulla ricostruzione. Meloni deve chiarire chi è e cosa vuole essere: è la presidente di un esecutivo che governa nell’interesse di tutti gli italiani, in particolare quelli colpiti, o la capa di una ben precisa fazione politica? Ad oggi non c’è un euro, né un atto, in favore di famiglie e imprese. Almeno si sblocchi e si consenta di utilizzare il primo miliardo di euro previsto per azioni rimaste incompiute (ammortizzatori sociali, imprese) del primo decreto emergenza”. “Se non avverrà con un provvedimento entro qualche giorno – conclude il deputato –, creare il caos sociale per speculare in vista delle elezioni del 2024 non è più un’ipotesi, ma nei fatti diventa una realtà“.