Indietro
giovedì 20 giugno 2024
menu
Dal 9 all'11 giugno

Presentato l'Open Padel Città di Riccione, 5mila euro di montepremi

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
mer 7 giu 2023 18:42 ~ ultimo agg. 8 giu 14:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Otto giocatori classificati di prima fascia e 29 di seconda su un totale di 62 iscritti (31 coppie). Basta questo dato per far capire la qualità tecnica dell’Open Padel Città di Riccione, torneo Open maschile con montepremi di 5.000 euro in programma da venerdì 9 a domenica 11 giugno nelle “gabbie” del Padel Club Riccione.

Dunque, a poco più di due anni dalla storica prima volta sulla scena internazionale, con la tappa del Cupra FIP Tour andata in scena a fine maggio 2021, il grande padel torna a tenere banco sui tre campi di via Berlinguer (collocati negli spazi del Tennis Club, a due passi dalla piscina ormai da qualche anno diventata il punto di riferimento del nuoto italiano). Un’occasione da non perdere per gli appassionati, in un fine settimana che fa da gustoso antipasto all’estate, per vedere all’opera alcuni degli specialisti del panorama nazionale sfidarsi a colpi di bandeja, vibora e globo.

L’evento, uno dei più importanti nel calendario dell’Emilia Romagna, secondo solo come montepremi all’Open andato in scena a inizio marzo al Pianeta Padel Piacenza, è stato presentato ufficialmente con una conferenza stampa negli spazi del club della Perla Verde.

“È un piacere ritrovarsi qui ogni volta, dove ci sentiamo praticamente a casa, segno che il Padel Club Riccione continua ad allestire appuntamenti di importanza nazionale e non solo – ha sottolineato nel suo saluto Michele Cotelli, delegato padel del comitato regionale FITP –. Nella nostra regione si contano davvero sulle dita di una mano i circoli che portano avanti un’attività organizzativa così rilevante, quindi il mio grazie va ai dirigenti per il loro impegno e la loro passione. Il padel è un fenomeno che sta ancora crescendo, in particolare per quel che riguarda la base di praticanti in costante allargamento. Seguendo questo trend in regione siamo arrivati a circa 5.000 tesserati, con 135 club affiliati e qualcosa come 350 campi. Per riuscire a completare il passaggio da gioco a vero e proprio sport strutturato sulla falsariga del tennis ora occorre lavorare in particolare per avvicinare i più giovani, visto che al momento a praticarlo è soprattutto chi si trova nella fascia 30-40 anni. E’ in questa direzione quindi l’impegno dell’Istituto di Formazione Roberto Lombardi, le scuole riconosciute sono ormai una trentina e due dei nostri ragazzi, Tommaso Sarti del Country Club Bologna e Giulia Dal Pozzo del Misano Sporting Club, sono stati selezionati per la nazionale juniores. Inoltre un altro passo avanti in questo percorso è la Coppa delle Regioni nella quale i giovani atleti si misureranno”.

Presentato l’Open Padel Città di Riccione, 5mila euro di montepremi

In rappresentanza del main sponsor (Fineco Private Bank) è intervenuto Donald Merli Bedetti, responsabile della filiale di Riccione. “Siamo presenti in questa città dal 2000 e oggi possiamo contare sul supporto di tre private banker e sei consulenti finanziari. Abbiamo scelto il padel perché è una disciplina che appassiona e diverte sin da subito, non è necessario essere degli agonisti provetti – ha spiegato Merli Bedetti –. Senza dimenticare che lo sport significa anche salute e benessere, quindi anche uno stimolo a fare sempre meglio. E anche per tale ragione abbiamo voluto essere presenti per promuovere sul territorio un evento caratterizzato dai valori di condivisione e aggregazione, così da dare qualcosa alla città che da tempo ci ospita”.

La parola è poi passata a Pietro Conti, giocatore del Padel Club Riccione e uno dei protagonisti più attesi del torneo. “Come prima cosa mi sento in dovere di ringraziare il circolo e Fineco per l’opportunità di poter disputare un torneo di questo genere in casa – ha dichiarato l’atleta di seconda fascia che farà coppia con il compagno di colori Luca Carli –. Si tratta di uno stimolo in più per cercare di fare bene e misurarmi con giocatori forti che saranno in gara, numerosi dei quali pure di prima fascia, quindi per noi saranno match tosti fin dall’inizio. Inoltre noi come squadra sabato mattina saremo impegnati nei play-off di serie B: speriamo di toglierci delle soddisfazioni davanti al numeroso pubblico che affollerà questo circolo, sicuramente all’altezza di un evento del genere”.

Il compito di approfondire gli aspetti tecnici, soffermandosi sull’entry list definitiva pochi minuti dopo la chiusura delle iscrizioni, è toccato al direttore di gara Luigi Capodagli. “Abbiamo una storia giovane, visto che la nostra struttura è nata nel 2018 all’interno del Tennis Club, però non siamo alla prima esperienza organizzativa di eventi di spessore – ha ricordato Capodagli, uno dei fondatori del Padel Club Riccione –. Già nel 2019 abbiamo ospitato la prima tappa del circuito Slam nazionale, poi due anni fa abbiamo compiuto un ulteriore step cimentandoci nell’organizzazione di un torneo FIP Rise, il primo del circuito internazionale disputato in Emilia Romagna e di questo andiamo orgogliosi. Dopo lo stop causato dal Covid riprendiamo questo tipo di attività, che richiede notevole impegno, non lo nascondo, ma nel farlo noi ci divertiamo e questo è il vero motore, con il desiderio di fare le cose per bene. Così giù da alcune settimane stiamo lavorando perché il club sia pronto ad accogliere un torneo di alto livello, reso possibile grazie al sostegno di Fineco e al patrocinio del Comune di Riccione, che ringraziamo. Devo riconoscere che vedere un’entry list di questo spessore, con otto giocatori di prima fascia, mi rende orgoglioso. Credo che i pretendenti al successo siano davvero tanti, personalmente mi sento di citare i nazionali azzurri Daniele Cattaneo, al momento al primo posto nel ranking italiano, e Lorenzo Di Giovanni. Anche se in fondo al cuore spero in un exploit dei nostri portacolori, a cominciare dal qui presente Pietro Conti, che è esploso quest’anno con brillanti risultati a livello di tornei Open e nel campionato a squadre, e gli auguro di poter recitare il ruolo dell’outsider. Nell’occasione rivolgo un caloroso in bocca al lupo anche a Matteo Bartolini, nostro giocatore e dirigente, convocato a difendere i colori azzurri agli Europei Senior, in programma ad Alicante dal 12 al 17 giugno, insieme al misanese Massimo Tonti. Desidero ringraziare tutti coloro che si adoperano per la riuscita della manifestazione. Il numero e la qualità delle coppie in lizza, in un periodo in cui il calendario è piuttosto ricco di appuntamenti, conferma una volta di più che Riccione ha un forte appeal anche per gli atleti. Ora ci aspettiamo anche una bella risposta da parte del pubblico, confidando pure nella clemenza del meteo”.

Numeri alla mano, in vetta al seeding davanti a Cattaneo-Di Giovanni (recenti finalisti nella terza tappa del circuito Slam ad Osimo) saranno gli italo-argentini Nicolas Brusa e Cristian Calneggia, poi nell’ordine le teste di serie sono i binomi Federico Beltrami-Alessandro Tinti, Filippo Scala-Federico Galli, Matteo Rosingana-Matias Baez, Leonardo Bulgarini-Alessandro Cervellati, Edoardo Zecchinelli-Alberto Sibona e Alessandro Belotti (altro seconda fascia tesserato per il club organizzatore)-Alberto Micali.

“Gli incontri avranno inizio venerdì pomeriggio con la sezione per i terza e quarta fascia – ha spiegato il giudice arbitro Simone Lusini soffermandosi sul format del torneo, che assegna un premio di 2.000 euro al binomio vincitore –, poi ci sarà una pausa sabato mattina per consentire ai tanti giocatori impegnati di disputare i play-off dei campionati a squadre. Dalle 15 di sabato torneremo in campo per gli ottavi di finale e quindi in serata i quarti, poi domenica semifinali al mattino e nel primo pomeriggio la sfida che assegnerà il trofeo. Come iniziativa collaterale è previsto anche un torneo amatoriale supportato dallo sponsor, al quale sono invitati tutti i giocatori amatori”.