Indietro
menu
non era il primo episodio

Molesta personale e pazienti. Arrestato il recidivo al Pronto Soccorso

In foto: il Pronto Soccorso dell'Infermi
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 15 dic 2022 15:26 ~ ultimo agg. 16 dic 11:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La scorsa settimana ha devastato la hall di un quattro stelle di Marina Centro perché non voleva abbandonare la stanza dove alloggiava (vedi notizia). Poi nei giorni seguenti la polizia, che lo aveva denunciato per danneggiamenti, era stata costretta a intervenire nuovamente perché molestava delle clienti in un bar. Nella notte invece è stato arrestato per aver seminato il panico al pronto soccorso di Rimini, dove si era recato per dei forti dolori alla gamba amputata.

Protagonista dei disordini un 40enne bosniaco invalido, con una complessa storia alle spalle e residente a Rimini da molti anni, che all’arrivo degli agenti ha continuato a dare in escandescenza. Urla, insulti e minacce all’indirizzo di medici, pazienti e agenti. Troppo lungo, a suo dire, il tempo d’attesa per essere visitato. Solo dopo una lunga mediazione l’uomo è riuscito a calmarsi accettando di salire a bordo dell’auto di servizio.

Arrestato per minaccia, oltraggio a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio, questa mattina è comparso in tribunale per la direttissima, assistito dagli avvocati Massimiliano Orrù e Simona Conti. Il giudice, costretto ad allontanarlo dall’aula per via del suo comportamento irrispettoso, gli ha inflitto il divieto di dimora in provincia di Rimini, in attesa del dibattimento fissato a febbraio.