Indietro
menu
Intanto infortuni più numerosi

Ispettorato del lavoro. Rossi (Pd): "Organici carenti"

In foto: Nadia Rossi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 29 dic 2022 10:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Emilia Romagna è una delle regioni in cui si compiono più controlli sul tema  del lavoro, eppure gli organici sono carenti. L’allarme arriva dalla consigliera regionale del Pd Nadia Rossi.

“Il personale addetto alle ispezioni sul lavoro è diminuito negli ultimi anni con una costante riduzione del numero di unità ispettive che rende oltremodo difficile il compito degli Ispettorati territoriali. Allo stesso tempo i numeri degli infortuni sul lavoro sono aumentati da Piacenza a Rimini, complice la crescita di attività nei periodi estivi o quella data da incentivi come il bonus 110% in settori particolarmente esposti al fenomeno come quello edilizio, passando in un anno da 67.816 a 74.066, con un incremento percentuale del 9,22%, molto superiore alla media nazionale” spiega la Rossi.

C’è poi il tema delle irregolarità e lavoro nero: nel 2021 nel riminese sono state definite 296 pratiche di vigilanza ordinaria con una tasso di irregolarità del 73% ed un numero di lavoratori in nero pari a 72 su 277 irregolari, in crescita rispetto all’anno precedente. Per la consigliera questa è la dimostrazione della necessità di rafforzare il sistema di controllo e tutela dei lavoratori.

La Rossi depositerà sul tema una risoluzione in Regione.

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO