Indietro
sabato 28 gennaio 2023
menu
Coppa Titano

Andata dei quarti: vincono Tre Fiori e Juvenes-Dogana. Pareggiano le altre

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 1 dic 2022 12:47 ~ ultimo agg. 12:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pronostico per nulla rispettato all’Ezio Conti di Dogana: il Tre Penne cade contro la Juvenes-Dogana, e con due reti di scarto: 1 a 3 il risultato finale. Il verdetto non è ancora definitivo ma costringerà gli uomini di Ceci – mai sconfitti in stagione prima di ieri sera – ad una gara di ritorno molto complicata e con possibilità di errore praticamente ridotte allo zero.
E lo zero è l’unica cifra che compare nel punteggio dopo i primi 45’, anche perché la squadra arbitrale annulla un gol per parte: prima a Nigretti, poi a Benedetti. Al primissimo affondo della ripresa, però, il Tre Penne passa: Gai assiste in area Nigretti, che incrocia alla perfezione. La Juvenes-Dogana non sbanda, anzi cresce fino a raggiungere il pari all’ora di gioco: Merli si destreggia sulla linea di fondo e apparecchia centralmente per Colonna, che prende l’ascensore tra Vandi e Lombardi e di testa insacca con l’ausilio del palo.
Sulle ali dell’entusiasmo, la squadra di Amati trova anche la rete del sorpasso. Succede al 71’: bravo e caparbio Gianmaria Borghini a sfidare due avversari in corsia e a mettere un cross destinato a Benedetti: al 14 biancorossoazzurro, libero da marcature nel cuore dell’area, basta un appoggio volante per mettere la sfera alle spalle di Migani.
Il Tre Penne si riversa in avanti alla ricerca del pari, ma con poca fortuna. La Juvenes-Dogana resta concentratissima e al 76’ si regala addirittura il punto del +2.
Stavolta Benedetti si trasforma in assist-man a beneficio di Pasquinelli (da poco subentrato), il quale sfrutta una difesa biancoazzurra mal posizionata per infilare l’angolino basso alla sinistra di Migani. Nonostante gli assalti finali del Tre Penne, il punteggio rimarrà immutato fino al fischio di chiusura.
Il prossimo 14 dicembre la Juvenes-Dogana potrà difendere un bel tesoretto nella caccia al pass per la semifinale.

Là ci sarà anche una fra La Fiorita e Libertas, che ieri hanno impattato 1-1, rimandando per intero il verdetto al match di ritorno. Il vantaggio è degli uomini di Lasagni dopo neanche 5’ di gioco: fuga a destra di Marco Gasperoni e cross rasoterra ottimamente calibrato per Bartolini, cui basta un facile appoggio a rete per fare 1-0. Il parziale resiste fino all’86’: a quell’altezza della gara la scena se la prende Costa, che con un meraviglioso destro a giro toglie a La Fiorita il vantaggio dei due risultati su tre in occasione dei secondi 90’ (o 120’) del confronto.

È 1-1 anche fra Murata e Folgore. Il botta e risposta fra Bianconeri e Giallorossoneri prende corpo nello spazio di 3’: la botta di Serafini al 24’ dà il vantaggio al Murata, la girata di Gjorretaj su assist di Valentini, al 27’, lo annulla.

La Virtus, invece, non trova il modo di annullare il vantaggio del Tre Fiori, che arriva al tramonto del primo tempo grazie all’opportunismo di Traini, abile ad avventarsi su una respinta corta della difesa di Acquaviva e a girare immediatamente la sfera alle spalle di Passaniti.

Come nel caso della Juvenes-Dogana, due risultati su tre potranno fare felice la banda di Andy Selva nel confronto del 14 dicembre.

FSGC | Ufficio Stampa

Meteo Rimini
booked.net