Indietro
sabato 28 gennaio 2023
menu
Coppa Titano

Juvenes-Dogana senza sosta: dopo il Faetano in campionato, sotto con il Tre Penne in coppa

In foto: Gianluca Benedetti
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 29 nov 2022 19:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Due giorni per recuperare e si torna in campo. La Juvenes-Dogana non conosce sosta in questo finale di novembre e, dopo il 3-3 in campionato contro il Faetano, si prepara ad affrontare il Tre Penne nell’andata dei quarti di finale di Coppa Titano, mercoledì, alle 20.45, allo stadio di Dogana.

Si tratta della seconda sfida tra le due squadre, che si sono già fronteggiate nella sesta giornata, pareggiando per 2-2. Poco tempo per riposare, ma tanta voglia di giocare e zero intenzioni di fermarsi, come spiega Gianluca Benedetti: “Credo che troveremo un Tre Penne ancora più concentrato, rispetto alla partita di campionato, perché lì hanno avuto la prova che siamo una squadra in grado di impensierire tutti, anche le più forti. Noi dobbiamo solo giocare come sappiamo, come ci ha insegnato mister Manuel Amati, cercando però di mantenere l’attenzione al massimo e soprattutto per l’intera partita, cosa che ci è mancata troppo spesso, finora”.

Rosa quasi al completo in vista della sfida al Tre Penne: rispetto a domenica, agli assenti si aggiungerà solo Davide Lisi, che ha avuto una ricaduta influenzale. Proprio nella scorsa partita, Benedetti ha segnato al 94′ il goal del pareggio, che, assieme a quello di Davide Merli, ha permesso di recuperare uno svantaggio di due reti negli ultimi 20 minuti. “Finalmente siamo riusciti a rimanere in partita mentalmente, nonostante il doppio svantaggio, dimostrando carattere – prosegue -. Spero sia il segno che stiamo crescendo a livello di mentalità, anche se dobbiamo eliminare quei cali improvvisi che abbiamo in certe fasi della partita. Per quanto riguarda il goal, io sento sempre una grande adrenalina dopo aver segnato, ma farlo all’ultimo secondo non mi era mai capitato e devo dire che è un’emozione unica: per qualche secondo non ho capito più niente e vedere tutti i miei compagni venire a esultare con me è stato bellissimo”.

Il dato positivo emerso dalla sfida con il Faetano è il fatto che tutti e tre gli attaccanti schierati siano andati in goal: accanto alla terza rete in campionato di Benedetti, sono arrivate anche la sesta di Merli e la seconda di Lorenzo Pasquinelli, che ha pure servito un assist. Che la squadra, rinnovata profondamente durante il mercato estivo, stia finalmente trovando i giusti meccanismi offensivi? Secondo Benedetti, “il fatto di giocare sempre più partite insieme ci porta a conoscerci meglio in campo. Ora, ognuno di noi conosce meglio i movimenti e le caratteristiche dei compagni, rispetto a inizio stagione. Inoltre, stiamo migliorando la precisione nell’ultimo passaggio, la rifinitura, come ci chiede l’allenatore”.

Meteo Rimini
booked.net