Indietro
mercoledì 30 novembre 2022
menu
Conduce Alberto Bortolotti

"Basket on-ER" del 15 novembre. Tra gli ospiti Terrieri, Bianchini e Italiano

In foto: Il collegamento con Simon Anumba
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 15 nov 2022 23:47 ~ ultimo agg. 16 nov 22:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La settima puntata di “Basket on-ER”, la nuova trasmissione dedicata al basket emiliano-romagnolo di Serie A1 e A2, condotta da Alberto Bortolotti, con la partecipazione di Francesco Livorti.

Ospite nello studio di Bologna: Gigi Terrieri, dirigente della Kleb Ferrara (e storico speaker V). In collegamento: il coach Valerio Bianchini, il CT della Lettonia, Luca Banchi, l’ala della Fortitudo Kigili Bologna Nazzareno Italiano, l’ala di RivieraBanca Basket Rimini Simon Anumba e la guardia-ala della Tassi Group Ferrara Alessandro Amici.

“Basket on ER” va in onda tutti i martedì alle 21:10 in diretta su Icaro TV (canale 18) e in diretta streaming su icaroplay.it.


Luigi Terrieri, direttore operativo della Tassi Group Ferrara e speaker storico della Virtus: “Il budget che era destinato al vivaio della Virtus è stato impiegato nella femminile; il settore giovanile, nel quale sono stato 33 anni, sta andando obiettivamente male. Non c’è più la foresteria che c’era una volta, per non parlare degli allenatori… Mi viene da dire che lo scopo è valorizzare la prima squadra delle ragazze, sacrificando la cantera. Per me non è il massimo. Anche quest’anno Ferrara c’è, nonostante le numerose difficoltà estive. Siamo una scommessa, l’obiettivo è salvarci”.

Luca Banchi, coach di Lettonia e Strasbourg: “Non sono sorpreso dal percorso di crescita di Pajola. Durante l’Europeo ha dato un’altra risposta importate; gli è stato affidato un ruolo decisivo nelle rotazioni dell’Italia. Ogni allenatore lo vorrebbe allenare e avere in squadra. Per gli investimenti che sta facendo la Virtus, mi auguro che i bianconeri possano restare a lungo in Eurolega. Milano non è solo destinata a rimanere al vertice del massimo campionato europeo, ma addirittura a vincerlo. Per questa stagione, infatti, non parlerei di Final Four, bensì di possibile successo finale. Nelle prossime ore diventerò il nuovo allenatore dello Strasburgo”.

Nazzareno Italiano, ala della Fortitudo Kigili Bologna: “Il mio ritorno in Fortitudo è successo molto rapidamente. Appena c’è stato uno spiraglio mi ci sono fiondato. La Effe per me ha sempre un posto nel cuore. Ho trovato un ambiente carico, ma con tanta voglia di riconsolidare l’atmosfera dopo due anni difficili. Ripartire dalle basi è una buona idea. Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto in questi due mesi, siamo cresciuto molto. C’è ancora tanto da lavorare, in primis sui rimbalzi. Io in campo 39 minuti? Mai successo!”.

Alessandro Amici, ala Tassi Group Ferrara: “Le più forti del girone Rosso sono Udine, Cento e Forlì. Un gradino sotto c’è la Fortitudo, una squadra che comunque può ambire alle posizioni alte, a maggior ragione perché questo è un campionato equilibrato, con risultati non scontati. L’esempio siamo noi, che abbiamo battuto la Tramec e l’Unieuro. Ricordo bene la mia annata a Bologna, sponda Effe. Nonostante non sia stata una stagione brillante, la vorrei rivivere con pregi e difetti. Auguro a qualsiasi giocatore di militare per una maglia così prestigiosa e un pubblico favoloso”.

Meteo Rimini
booked.net
]