Indietro
menu
Corecom commissiona studio

Auditel. Dopo il refarming, per Icaro TV il balzo più consistente in Regione

In foto: Icaro TV sul 18
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 25 nov 2022 15:28 ~ ultimo agg. 15:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Icaro TV (ch18) è l’emittente locale dell’Emilia Romagna che ha fatto il balzo in avanti più alto negli ascolti dopo il refarming della banda 700 MHz e il cambiamento degli Lcn. E’ quanto emerge da uno studio sui dati Auditel commissionato dal Corecom regionale. L’emittente riminese dal marzo 2022 è passata dal canale 91 (con copertura provinciale) al 18 con copertura su tutto il territorio emiliano romagnolo. Lo studio, che si sofferma sulle emittenti iscritte all’Auditel, ha messo a confronto i 30 giorni del mese di settembre negli anni 2021 e 2022, misurando i contatti netti del giorno medio mensile, ovvero il numero dei telespettatori diversi fra loro che si sintonizzano per almeno un minuto nel giorno medio mensile. Icaro TV è passata dai 7.011 del 2021 ai 51.560 del 2022.

Nello specifico sono calate in contatti:
7Gold, da 117.158 a 102.939
TRC Bologna, da 76.880 a 75.261
TvQui, da 72.255 a 70.923
Telelibertà, da 23.478 a 17.486
Radio Bruno Tv, da 22.283 a 15.609
Radio Italia Anni 60, da 6.190 a 5.051
Mentre risultano cresciute in contatti:
ÈTv Rete7, da 123.569 a 140.254
TRC Modena, da 78.261 a 124.783
Telereggio, da 75.771 a 127.585
12TvParma, da 62.584 a 71.200
Teleromagna, da 46.609 a 65.396
Telestense, da 33.000 a 52.607
IcaroTv, da 7.011 a 51.560

Nell’ambito della ricerca sono stati confrontati anche i dati di ascolto del TG Regionale. Sono stati messi a confronto due periodi omogenei che “fotografassero” il prima e il dopo refarming: a tale scopo, sono state analizzate le prime 2 settimane di ottobre (da lunedì 4 a domenica 17) nel 2021 e le stesse 2 settimane l’anno successivo (da lunedì 3 a domenica 16). L’elaborazione dei dati Auditel ™ a cura dello Studio Frasi ha messo in evidenza come le due edizioni quotidiane del TGR dell’Emilia-Romagna abbiano entrambe registrato un sensibile calo di share (ovvero la percentuale di spettatori di un determinato canale sul totale di quanti stanno guardando la Tv nello stesso periodo). Mettendo a confronto, per esempio, l’edizione delle ore 14, la ricerca evidenzia un calo di share del 2,01%, passando dal 12,19% del 2021 al 10,18% del 2022. Discorso simile anche per l’edizione delle 19.30 dove si registra un passaggio dal 13,98% del 2021 a un 11,40% del 2022, con un decremento del 2,58%.