Indietro
menu
su tre comuni

Un anello da 39 km per il trekking. Inaugurato il 'Percorso dei Tre Fiumi'

In foto: il percorso dei tre Fiumi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 27 ott 2022 16:15 ~ ultimo agg. 16:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato inaugurato domenica scorsa il “Percorso dei Tre Fiumi”, un anello dedicato agli appassionati di trekking ed escursioni della lunghezza complessiva di 39 km (con la possibilità di essere esteso a 42), ideato e progettato da Mario Garattoni con la collaborazione del gruppo “Esploratori della Valconca”.

A testare in prima persona il percorso sono stati i due appassionati ed esperti di trekking, gli ultramaratoneti e ‘centisti’ Paolo Leurini e Stefano Ciotti, che sono riusciti a portare a termine l’intero itinerario nel tempo di 6 ore e 13 minuti. Il Percorso, che si snoda attraverso i territori di tre distinti comuni (Morciano di Romagna, Gemmano e Montefiore Conca) con partenza e ritorno al parco urbano del Conca, si candida a diventare un punto di riferimento a livello provinciale e regionale per gli amanti delle camminate e delle esplorazioni, un vero e proprio biglietto da visita anche in un’ottica di promozione turistica del territorio, aspirando ad entrare a far parte dei circuiti riconosciuti a livello nazionale.

“Il Percorso dei Tre Fiumi – spiega l’ideatore Mario Garattoni – possiede caratteristiche uniche nel suo genere, toccando punti di interesse ambientale, paesaggistico, culturale e storico. Accanto alle verdi colline della Valconca e a panorami mozzafiato, sarà infatti possibile imbattersi in siti di valenza storiografica legati al passaggio, nella nostra terra, di antiche popolazioni, come etruschi, romani, longobardi ed ungari, che ci hanno lasciato in eredità dei segni tangibili delle loro culture e che sono ancora oggi oggetto di studio. All’aspetto culturale e ambientale sarà poi possibile abbinare quello enogastronomico: viandanti ed escursionisti avranno infatti la possibilità di rifocillarsi nei ristoranti, nelle osterie e negli agriturismi sparsi lungo l’itinerario”. Dopo la partenza dal parco urbano del Conca, il percorso si snoda attraverso Santa Maria Maddalena, la piana di San Pietro, Carbognano, Marazzano, e poi ancora Zollara, Farneto, il fiume Ventena, per arrivare al Santuario di Bonora e da lì proseguire fino al Santuario degli Uccelli e poi nuovamente in direzione del parco del Conca”.