Indietro
menu
la decisione del CdM

Ospedali, RSA e strutture sanitarie: confermato l'obbligo di mascherina

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 31 ott 2022 17:58 ~ ultimo agg. 1 nov 14:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per accedere a ospedaliresidenze per anziani e altre strutture sanitarie, come prevede la normativa nazionale, resta in vigore l’obbligo per lavoratori, professionisti, utenti e visitatori di indossare la mascherina. La decisione del Consiglio dei ministri di prorogare l’obbligo è stata adottata nella riunione di oggi pomeriggio.  

La Direzione generale dell’assessorato regionale alle Politiche per la salute lo ricorderà nella comunicazione che sarà inviata alle Aziende sanitarie e agli altri enti e organismi della sanità pubblica e privata dell’Emilia-Romagna.

L’obbligatorietà riguarda le strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti.

Sottolinea l’assessore regionale alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini: “Condividiamo la decisione del Consiglio dei ministri, coerentemente con la richiesta di molte Regioni, fra cui l’Emilia-Romagna, di prorogare l’obbligatorietà dell’uso della mascherina. È una scelta opportuna perché nella lotta alla pandemia siamo sì usciti dalla fase emergenziale, ma il virus circola ancora e quindi è importante continuare a tenere comportamenti prudenti. La mascherina – ricorda Donini protegge soprattutto i più fragili e i più vulnerabili, come gli anziani e i pazienti ricoverati”.