Indietro
sabato 4 febbraio 2023
menu
Calcio Serie C

Gubbio-Rimini 1-2: cronaca, tabellino, video e gallery

In foto: Simone Tonelli festeggia il gol dell'1-0
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 9 ott 2022 12:15 ~ ultimo agg. 24 ott 15:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

GUBBIO-RIMINI 1-2

Il Rimini completa la settimana perfetta, nella quale ha colto gli scalpi eccellenti di Alessandria, Ancona (per la Coppa Italia) e Gubbio. Sul campo della capolista i biancorossi dopo nove minuti sono già avanti 2-0, con Tonelli che al 4′ diventa il primo avversario dei rossoblu a finire sul tabellino marcatori in questo campionato (l’unica rete subita prima di oggi era stato un autogol), imitato cinque minuti più tardi da Gabbianelli. Un uno-due tremendo che stenderebbe chiunque, non gli umbri di Braglia, che alzano i ritmi e costringono i romagnoli sulla difensiva per i restanti minuti della prima frazione. Anche se in chiusura di tempo sarebbero i ragazzi di Gaburro a trovare il terzo centro, con Santini, se l’arbitro non avesse visto un’irregolarità di Vano nel ponte per il compagno di reparto. Nella ripresa si gioca solo nella metà campo riminese: è una partita di sofferenza. Ma l’unico in grado di superare un super Zaccagno è il compagno di squadra Pietrangeli, che al 25′ devia sfortunatamente alle spalle del portiere un traversone basso di Vazquez. Il Gubbio cerca di aumentare ulteriormente la pressione nel finale, collezionando a fine gara ben 12 corner. Ma alla fine degli infiniti sei minuti di recupero concessi dal signor Scatena di Avezzano (tanti, troppi i cartellini gialli distribuiti per una partita sostanzialmente corretta) a festeggiare con gli oltre 200 tifosi al seguito sono i biancorossi. E domenica al “Neri” c’è il derby con la Vis Pesaro.

IL TABELLINO
GUBBIO: 12 Di Gennaro, 4 Bonini, 5 Redolfi, 8 Rosaia (21′ st 10 Bulevardi), 9 Vazquez, 18 Mbakogu (28′ st 99 Artistico), 21 Corsinelli (27′ st 19 Morelli), 25 Toscano, 28 Spina (28′ st 11 Di Stefano), 30 Arena, 90 Portavona (21′ st 15 Signorini). A disp.: 22 Meneghetti, 3 Semeraro, 7 Bontà, 17 Francofonte, 20 Tazzer, 33 Vitale. All. Braglia.

RIMINI: 12 Zaccagno, 5 Pasa, 6 Panelli, 7 Tonelli (21′ st 38 Rossetti), 8 Delcarro (20′ st 11 Piscitella), 10 Gabbianelli (9′ st 4 Tanasa), 13 Regini, 27 Laverone (35′ 15 Gigli), 29 Santini, 31 Pietrangeli, 99 Vano (35′ st 32 Tofanari). A disp.: 1 Galeotti, 22 Lazzarini, 3 Haveri, 17 Acquistapace, 20 Accursi, 19 Rosso, 44 Eyango, 83 De Rinaldis. All. Gaburro.

ARBITRO: Gabriele Scatena di Avezzano.
ASSISTENTI: Massimiliano Starnini di Viterbo e Ivan Catallo di Frosinone.
4° UOMO: Valerio Bocchini di Roma 1.

RETI: 4′ pt Tonelli, 9′ pt Gabbianelli, 25′ st Pietrangeli (aut.).

AMMONITI: Braglia (all. Gubbio), Mbakogu, Panelli, Santini, Delcarro, Pasa, Portanova, Vano, Rossetti, Signorini, Bontà.

NOTE. Corner: 12-3. Spettatori 1.659 (1.220 paganti più 439 abbonati).

I RISULTATI DELLA 7a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Entrambe vittoriose nell’ultima di campionato: il Gubbio in casa della Carrarese, il Rimini al “Neri” con l’Alessandria; entrambe vittoriose nell’impegno infrasettimanale di Coppa Italia di Serie C: gli umbri contro la Recanatese, i romagnoli ad Ancona; rossoblu e biancorossi si ritrovano faccia a faccia allo stadio “Barbetti”, per la 7a giornata di campionato. La truppa di Braglia si è presa la vetta della classifica (in coabitazione con il Siena) con 14 punti, il Rimini è a quota 10.

Gaburro, che ritrova Rosso ma perde Sereni, e che deve ancora rinunciare ad Allievi, Mencagli e Lo Duca, conferma in toto l’undici sceso in campo domenica scorsa contro l’Alessandria.

Rimini in maglia azzurra e pantaloncini bianchi. Gubbio in tradizionale maglia rossoblu.

Prima del calcio d’inizio osservato un minuto di silenzio in memoria delle sette persone del Centro 21 scomparse nel tragico incidente di venerdì in A4.

La partita. Si gioca. Al 4′ il Rimini è già in vantaggio: Delcarro recupera palla e serve Gabbianelli, che imbecca Tonelli. Il numero 7 vince un rimpallo con Bonini, entra in area e supera Di Gennaro con un preciso diagonale. 0-1 e festa sotto la curva ospiti, occupata da oltre 200 tifosi romagnoli al seguito.
Al 9’ i biancorossi sfruttano la fascia sinistra: Pasa in area per Vano, che cerca di far filtrare per Santini, la sfera non passa, ma arriva sui piedi di Gabbianelli, che non ci pensa due volte e calcia, trovando il gol del raddoppio. Gubbio 0-Rimini 2. Ed il numero 10 di Gaburro, al secondo centro di fila in campionato, vuole sentire l’entusiasmo dei tifosi.
Al 14′ punizione per il Gubbio, Bonini colpisce di testa, Zaccagno recupera la sfera dopo il tocco di Panelli, ma poi la perde sulla carica di Redolfi, che da terra mette in rete. Ma l’arbitro aveva già fermato il gioco.
Al 17′ lancio in profondità di Bonini, spizzata di Vazquez per Mbakogu, che calcia, Zaccagno si salva in angolo.
Al 24′ altro lancio di Bonini, Pietrangeli rovescia il pallone servendo involontariamente Vazquez, che controlla e va alla battuta, pallone alto di un niente.
Al 26′ il Gubbio batte tre corner di fila: sul secondo, battuto da Arena, Portanova prolunga e Bonini impatta di testa, Regini salva, anch’egli di testa.
Si gioca a ritmi altissimi. Al 36′ Mbakogu colpisce di testa da centroarea, sfera lontana dai pali.
Al 37′ Delcarro per Santini, che porta la sfera verso l’out di destra, poi allarga per Laverone, pronto il cross del capitano, Vano sovrasta Corsinelli, Santini mette in rete, ma l’arbitro vede un fallo del numero 99 sulla sponda aerea.
Al 42’ lancio di Toscano per Arena, la cui conclusione sibila a lato.
Al 46′ altra punizione per il Gubbio: ancora Bonini colpisce di testa, Zaccagno è prodigioso, Panelli non riesce ad allontanare, Bonini ci riprova, ma il portiere riminese devia in angolo. I rossoblu vorrebbero il gol, l’arbitro concede solo un corner. Si va all’intervallo con i biancorossi avanti di due reti.

Al 7′ della ripresa sugli sviluppi di una rimessa da sinistra Pasa prima colpisce di testa poi tocca con una mano dopo l’acrobazia di Vazquez, Regini allontana e Toscano spara a fondo campo. Ci stavano gli estremi per il rigore per il Gubbio.
Al 25′ Arena intercetta un rinvio di Zaccagno e serve Vazquez, sul cui traversone basso Pietrangeli, nel tentativo di anticipare Mbakogu, infila la propria porta. I rossoblu dimezzano lo svantaggio e la partita si riapre.
Al 38′, dopo un buco difensivo, Arena può involarsi a destra, dopo un rimpallo con Gigli il pallone finisce dalle parti di Tofanari, che anziché allontanare lo tocca corto all’indietro, Zaccagno arriva prima di Arena e salva il risultato.
Anche se sono finiti i sei minuti di recupero, l’arbitro fa battere al Gubbio due corner: si porta in area anche Di Gennaro. Dalla bandierina Bulevardi, Arena recupera la sfera al limite dell’area e la riconsegna al 10, che salta Tofanari e mette in mezzo, Vazquez impatta e Zaccagno arpiona il pallone. Arriva il triplice fischio.
Vince il Rimini 2-1. I biancorossi salgono a quota 13 in classifica, a -2 dalla vetta. E domenica prossima al “Neri” arriva la Vis Pesaro.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI CESARE TREVISANI

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO