Indietro
menu
fermato a santarcangelo

Nasconde in palestra una pistola semiautomatica con cartucce, arrestato

In foto: la questura di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 5 ago 2022 18:06 ~ ultimo agg. 6 ago 10:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nascondeva pistola e munizioni nella palestra che gestiva con un socio a Rimini. Un 30enne, con numerosi precedenti, è finito in manette a seguito di una indagine della Squadra Mobile della Questura. A seguito di alcune segnalazioni, gli agenti hanno tenuto d’occhio il 30enne che mercoledì dopo aver incontrato un giovane albanese a San Mauro si è diretto insieme a lui (su due mezzi diversi) a Santarcangelo. Fermati entrambi dalla polizia, addosso al giovane straniero sono stati ritrovati 2,5 grammi di cocaina, probabilmente ceduta proprio dal 30enne. Le seguenti perquisizioni hanno permesso di rinvenire nella sua abitazione in una busta di cellophane 2mila euro, che sono stati sequestrati, e in palestra la pistola avvolta in degli stracci e nascosta in uno sgabuzzino pertinente ai bagni degli spogliatoi. Si tratta di una semiautomatica jugoslava non censita: una Crvena Zastava calibro 9×19 Parabellum con ventiquattro cartucce. La stessa arma con la quale l’arrestato si era filmato in un video scoperto dagli agenti sul suo telefonino. Il 30enne è una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine visto che nel novembre 2019 era già finito in manette, insieme ad altre due persone, per aver esploso colpi di pistola nei confronti di un uomo poi fatto salire a forza sull’auto, picchiato e rapinato. Per il 30enne, difeso dall’avvocato Massimiliano Orrù, il pm Davide Ercolani ha disposto l’arresto in carcere.