Indietro
menu
soddisfazione diffusa

Notte Rosa. Promosso il nuovo corso del vecchio format

In foto: il concerto di Bosso e Gualazzi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 3 lug 2022 15:10 ~ ultimo agg. 4 lug 11:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli oltre 200 eventi, quasi tutti gratuiti, sparsi tra costa ed entroterra e i più di 100 artisti nelle principali piazze, oltre alla suggestione dei concerti all’alba hanno permesso alla Notte Rosa di tornare agli standard degli anni migliori dopo due anni difficili.

Oltre alle proposte musicali per tutte le età con i grandi nomi della musica italiana fino alle proposte per i giovanissimi. Ma quest’anno la Pink&Love ha dato molto spazio a tutte le forme di aggregazione sana: sport, wellness, aperitivi sulla spiaggia, escursioni nella natura.

“È stato bello rivedere la Notte Rosa col suo ‘volto’ normale e genuino – commenta l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini – con l’entusiasmo e l’energia innanzitutto degli operatori romagnoli e poi la risposta calorosa della gente, tantissima, che ha affollato le piazze e i borghi della Riviera e della Romagna per assistere agli oltre 200 eventi in calendario. Il ‘Capodanno dell’Estate Italiana’ quest’anno ha risposto più del solito al bisogno di svago, leggerezza, divertimento sano di cui l’Italia aveva tanto bisogno.

Un plauso particolare alle forze dell’ordine messe in campo da tutti i territori, che hanno saputo garantire ordine e serenità con una presenza discreta, ma vigile e sempre pronta. Il risultato di questa edizione è un importante stimolo a proseguire una stagione estiva partita sotto i migliori auspici e che ha davanti ancora diverse ‘tappe’ importanti, con il live di Antonello Venditti e Francesco De Gregori a Cattolica tra meno di due settimane, il World Ducati Week a Misano nella seconda metà del mese, Patty Smith a Cervia a fine luglio, il Ferragosto e un settembre ricchissimo di appuntamenti, da Italian Bike Festival e Moto GP all’Autodromo di Misano, passando per l’Ironman a Cervia. La Riviera ancora una volta è stata protagonista dell’estate italiana con il suo biglietto da visita migliore: ospitalità genuina, sincera voglia di stare assieme e divertimento per tutti”.

Per Jamil Sadegholvaad Presidente di Visit Romagna “Il ritorno alla collocazione originaria nel primo week end di luglio ci ha premiato. Siamo tornati anche ai numeri e alle presenze turistiche delle prime edizioni. Su questa edizione, che abbiamo definito della ‘rinascita’, avevamo grandi aspettative e non ci ha deluso. Anche la ricaduta economica e occupazionale è stata davvero eccezionale per tutta la Romagna. E’ stata una Notte Rosa segnata da un programma ricco e, finalmente, senza restrizioni. Non esageriamo se la definiamo, con questi numeri, come la più grande festa dell’estate italiana. Un lavoro straordinario che ha visto tutti i comuni impegnati a realizzare una programmazione di eventi da guinness dei primati. La manifestazione ha visto lavorare insieme pubblico e privato, costa ed entroterra, innovazione e tradizione. I risultati ci hanno dato ragione. Questa è la Notte Rosa anno I della Rinascita, è il modello di una nuova matrice che punta sui grandi eventi musicali e su eventi unici diffusi in tutta la Romagna senza eccezioni. Anche per i prossimi anni punteremo ragionevolmente a bissare il successo di pubblico e di critica. Ringrazio davvero tutti per la riuscita dell’evento, sia gli operatori pubblici, che i privati e, naturalmente, le forze dell’ordine e i presidi territoriali che hanno permesso lo svolgimento sereno dell’intero weekend di festa”.