Indietro
menu
A Santarcangelo

Dal Pnrr 300mila euro l’efficientamento energetico del Supercinema

In foto: l'ingresso del Supercinema
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 26 giu 2022 11:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Pnrr finanzia con quasi 300mila euro l’efficientamento energetico del Supercinema. A presentare il progetto al bando promosso dal Ministero della Cultura, la Fondazione Culture Santarcangelo: 282mila gli euro ottenuti a fronte di una spesa complessiva di 394.437 euro.

Su una graduatoria di 274 progetti ammessi, l’efficientamento energetico del Supercinema si è classificato 52°, terzo in Romagna e primo in Provincia.

Obiettivo del progetto è migliorare l’efficienza energetica, ridurre i consumi e le emissioni inquinanti del Supercinema, grazie tra l’altro alla coibentazione del tetto, all’adeguamento dell’impianto elettrico per corpi illuminanti di nuova generazione e all’integrazione degli infissi esistenti con isolamento e coibentazione: l’insieme di queste opere consentirà un salto di classe energetica da A3 ad A2.

Il progetto attuale nasce per completare due interventi realizzati in precedenza sulla struttura, dove nel 2017 era stato sostituito l’impianto di riscaldamento a gas con un sistema a pompe di calore grazie a un contributo ministeriale. Nel 2021, il percorso di riqualificazione era proseguito con il progetto “C’ENTRO culturale Supercinema”, finanziato dal bando Scena unita con 30mila euro. Nell’occasione erano stati realizzati ulteriori miglioramenti dell’impianto di termoregolazione, adeguamenti al materiale tecnico, il consolidamento del palco e la digitalizzazione delle sale per adeguarle a streaming e nuovi formati di fruizione, avviando inoltre il rinnovamento dell’impianto di illuminazione.

Il contributo ricevuto attraverso il Pnrr rappresenta un ulteriore e decisivo passo verso la trasformazione del Supercinema in un vero e proprio centro culturale” dichiara la sindaca Alice Parma. “Il rinnovamento strutturale consentirà infatti di procedere con quello gestionale, che punta a fare del Supercinema uno spazio di riferimento per attività culturali complementari come mostre, concerti, spettacoli e prove, attività formative e produzioni. La riduzione dei costi di gestione e la maggiore facilità di utilizzo sono requisiti fondamentali – conclude la sindaca – per incrementare l’accessibilità della struttura”.

Negli anni precedenti la pandemia, i dati di affluenza del Supercinema erano cresciuti, a testimonianza del ruolo di riferimento che può svolgere una sala situata nel centro storico di un paese come Santarcangelo. Alla luce dei cambiamenti generati dal Covid-19, l’obiettivo della progettazione attuale è ampliare l’attività per favorire la spinta creativa di un territorio carente di strutture e che vede nel Supercinema una risorsa unica in termini di capienza e versatilità per l’intera area nord della Provincia di Rimini.