Indietro
menu
Presentato progetto

Nuova vita, dopo anni di degrado, per l'ex Paradiso. Spazio dedicato all'arte

In foto: il rendering del Paradiso
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 31 mag 2022 09:05 ~ ultimo agg. 16:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nuova vita, dopo anni di chiusura e degrado, per l’ex Paradiso. È stato consegnato infatti agli uffici all’urbanistica del Comune di Rimini, il progetto di riqualificazione dell’area sulla collina di Covignano. Il piano, presentato dalla società Filo Srl, sarà sottoposto a vaglio e approvazione dell’amministrazione comunale. Obiettivo dell’iniziativa è reinterpretare e riqualificare uno dei luoghi icona della città riconsegnando un nuovo spazio dedicato a cultura e arte con eventi, presentazioni, mostre reali o virtuali, rese immersive e coinvolgenti dall’utilizzo delle tecnologie più innovative.

Il progetto architettonico di riqualificazione è stato elaborato dallo studio Mijic Archites, in collaborazione con il Gruppo di Progettazione Impiantistica e Strutturale Polistudio A.E.S e Società di Ingegneria Srl, prevede assoluto rispetto dell’ambiente paesaggistico e naturale della collina. Il nuovo edificio si collocherà, infatti, nell’attuale articolazione dell’area e del terreno, rispettando le alberature di pregio già esistenti, ulteriormente arricchite da nuove piantumazioni. Grande attenzione anche all’impatto ambientale della costruzione, con ampio utilizzo di materiali green per struttura e arredi interni e per abbattimenti dei consumi energetici. L’edificio risponderà in pieno ai criteri ESG (Enviroment, Social, Government), con tetto eco-green in grado di garantire microclima interno naturale, abbassando ulteriormente l’uso d’energia prodotta da un impianto di nuova generazione e ad alta efficienza.

Il Paradiso per decenni è stato un luogo simbolo dell’immaginario riminese. Ci ha fatto conoscere in Italia e nel mondo. Oggi vogliamo restituire alla città un luogo che racconti la nuova dimensione di Rimini e della riviera. Non più Disco o spettacolo ma uno spazio innovativo, a impatto zero per la collina di Covignano. Offriremo un luogo con caratteristiche in grado di esprimere la nuova dimensione culturale del territorio, integrandosi perfettamente con le strutture e location dedicate a eventi già presenti sul territorio – spiega Gabriele Baschetti, Amministratore Unico di Filo SrlAttendiamo valutazione e successiva approvazione del nostro progetto, per passare alla fase di pianificazione dei lavori e valutare i tempi più brevi per la loro realizzazione”.