Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
CONS

Verbena e Zonzini argento ai Campionati Italiani Invernali di nuoto sincronizzato

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 20 mar 2022 15:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Due medaglie e un 4° posto: è il ricco bottino della partecipazione delle biancazzurre Jasmine Verbena e Jasmine Zonzini ai Campionati Invernali Assoluti di nuoto sincronizzato andati in scena a Riccione.

Dopo il bronzo centrato lo scorso anno nel duo libero, le due atlete, in gara con i colori dello Sport Village Pesaro, si sono presentate con il nuovo esercizio centrando l’argento con l’ottimo punteggio di 85.5333. Per Jasmine Verbena anche la medaglia di bronzo negli obbligatori (80.3196) ed il 4° posto, vicinissima al podio, nel solo libero (85.3000).

“Quest’anno ci presentavamo con un esercizio nuovo – raccontano le due sincronette –, avevamo altre aspettative. Puntavamo soprattutto a migliorare il punteggio. Un esercizio nato a dicembre ma che, a causa del Covid che ci ha costretto a stare ferme un paio di settimane, abbiamo preparato in meno di due mesi. Lo abbiamo provato tantissimo, ma il tempo a disposizione è stato obiettivamente poco. Aver centrato un ottimo risultato in così poco tempo, migliorando anche il piazzamento in classifica dello scorso anno, ci rende orgogliose”.

Il primo banco di prova stagionale conferma i miglioramenti evidenti che le due sincronette hanno cominciato ad ottenere, anche a livello di punteggi, dallo scorso anno.
“A livello internazionale lo scorso anno c’è stato un cambio di passo – raccontano –, abbiamo iniziato a vedere una maggiore considerazione nei nostri confronti. A questi italiani ci aspettavamo un buon riscontro, anche se nelle eliminatorie siamo rimaste un po’ deluse. Poi in finale anche i punteggi sono migliorati, siamo rimaste soddisfatte”.

La medaglia ripaga le atlete dei tanti sacrifici fatti per raggiungere un obiettivo: Parigi 2024.
“La dedichiamo a noi stesse e al nostro tecnico Simona Chiari – dicono in coro -. L’esercizio in acqua lo facciamo noi, è vero, ma ci lavoriamo in tre per tante ore al giorno. È un premio al lavoro che stiamo facendo. La strada per Parigi sarà lunga e intensa, ma siamo partite bene. Noi vogliamo provarci”.

Soddisfatta anche il tecnico Simona Chiari. “Sono contenta – commenta -. È da alcuni anni che siamo impegnate in questo percorso di crescita e riuscire a confermarci e a migliorarci ad ogni gara, è la conferma dell’ottimo lavoro che stiamo facendo. Le ragazze rispondono sempre con il sorriso e in maniera propositiva. La Federazione ha fatto uno sforzo importante per metterci a disposizione una delle migliori coreografe al mondo, Anastasija Ermakova, per la costruzione del nuovo esercizio del duo. In vista delle Olimpiadi 2024 il cammino è iniziato. Questo era il primo testo in campo nazionale e l’impatto è stato bello e forte. Abbiamo avuto un riscontro positivo da parte dei giudici italiani, che hanno riconosciuto un incremento nel livello di difficoltà e di esecuzione dell’esercizio, e ora ci auguriamo di ottenerlo anche in campo internazionale. Tra due settimane partiremo per Parigi, sede di una tappa delle World Series, e poi avremo anche i Mondiali a Budapest e gli Europei a Roma. È un anno che deve farci macinare forte nel cammino verso l’obiettivo olimpico”.

Meteo Rimini
booked.net