Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
Basket Serie B

RBR sconfitta a Ozzano, coach Ferrari: "Siamo arrivati con la pancia piena"

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 6 mar 2022 00:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il coach di RivieraBanca Basket Rimini, Mattia Ferrari, commenta così la sconfitta dei biancorossi al Pala Arti Grafiche e Reggiani contro New Flying Balls Ozzano (92-81, vedi notizia).

“È successo quello che si temeva: arrivare con la pancia piena senza la reale capacità di dare un’impronta difensiva alla partita. Questo è successo nel primo quarto dove Ozzano è stata bravissima a correrci sopra, trovare conclusioni ed imporre quello che, penso, fosse la loro idea per questa partita. Piano piano siamo riusciti a ricucire lo strappo e nel terzo quarto abbiamo avuto anche la possibilità di mettere il naso avanti: sembrava una partita che potesse volgere dalla nostra parte ed invece non abbiamo capito i momenti, bisognava abbassare completamente i ritmi e pensare di andare avanti un punto alla volta. Questo non è successo ed Ozzano ha giocato un’ottima partita; per noi è sanguinosa la percentuale da due punti (53%) ed il fatto che abbiamo permesso loro di far circolare la palla in una maniera ci ha triturato. Non eravamo mai ben posizionati, i giocatori non si aiutavano e non ruotavano: abbiamo fatto un disastro, le colpe vanno divise coi meriti degli avversari però è sicuramente successo tutto quello che può succedere quando vinci una partita come domenica scorsa e poi arrivi qui scarico.”

L’assenza di Mladenov ed i problemi di falli di Arrigoni e Rinaldi l’hanno costretta a cambiare le rotazioni.
“Facciamo fallo perché non difendiamo, i giocatori arrivano come treni al ferro e qualcuno li deve fermare. Grandi meriti vanno dati ad Ozzano, noi abbiamo messo insieme tutto quello che non doveva succedere: questo sintetizza il punteggio rotondo con cui la squadra di casa ha vinto.”

Qual è la prima cosa su cui si concentrerà in settimana?
“Abbiamo già parlato dopo la partita in spogliatoio: bisogna rendersi conto di cos’è successo, capire cosa non ha funzionato e ripartire. Le cose che non sono andate bene le metteremo a posto e cercheremo di riaccenderci perché la partita di settimana prossima a Faenza è molto simile come difficoltà e tipologia a quella di oggi ad Ozzano.”

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini