Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
Basket Serie D

La Polisportiva Stella corsara a Russi (55-62)

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 7 mar 2022 10:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

B.C. Russi-Pol. Stella Rimini 55-62 (13-21, 31-33; 45-44)

IL TABELLINO
Russi: Kertusha 2, Vistoli 2, Porcellini 25, Morigi 6, Samori’ 6; Bergantini 3, Cirillo, Rinchiuso 3, Licchetta, Campajola 8. All. Tesei.

Pol. Stella: Serpieri 15, Naccari 11, Gori 13, Pulvirenti 4, Frattarelli 12; Ferrini 5, Fortunato 2, Frisoni ne, Poggi ne. All. Casoli, Polverelli.

CRONACA E COMMENTO
Stella in viaggio verso Russi ancora una volta in formazione rimaneggiata per le assenze di Verni, Accardo e Guziur, con due under 19 a completare il roster di nove giocatori a disposizione di coach Casoli. Russi che schiera l’eterno fromboliere Porcellini.

In campo alla palla a due per gli ospiti Gori, Naccari, Pulvirenti, Frattarelli e Serpieri; i padroni di casa rispondono con Samori’, Porcellini, Kertusha, Morigi e Vistoli. Partenza decisa della Stella che con un’ottima difesa e un attacco corale ed equilibrato impone il suo ritmo grazie ai punti di Frattarelli (10 nel quarto) e alla tripla di Pulvirenti, con Gori e Serpieri a spazzolare i tabelloni; Russi controbatte con tre triple (due di Porcellini) e il parziale termina 13-21.

Nel secondo periodo gli ospiti perdono un po’ di smalto e lucidità, concedono molti rimbalzi offensivi ai ravennati e difendono male sul perimetro concedendo ben quattro triple (due di Campajola); anche l’attacco ne risente, con soluzioni individuali finalizzate soprattutto da Gori e Serpieri (5 punti a testa nel quarto) nei pressi del canestro, mentre il tiro da fuori continua a essere deficitario. Serpieri è costretto a uscire per un infortunio al ginocchio e Russi quindi recupera parzialmente fino al 31-33 ospite.

Dopo l’intervallo lungo lo spartito non cambia granché: Russi continua a martellare dalla lunga distanza con disarmante regolarità e precisione (altre quattro triple nel quarto, due ciascuno per Porcellini e Morigi) mentre la Stella mostra ancora incertezze e confusione sia in difesa che in attacco. Una provvidenziale tripla di Naccari rompe l’inerzia dei padroni di casa impedendogli di prendere il largo nel punteggio, che si fissa sul 45-44.

Nell’ultimo quarto la Stella ritrova il piglio e la fiducia di inizio gara, riconquista il controllo dei tabelloni grazie al monumentale Serpieri, rientrato in campo nonostante il dolore al ginocchio e alza il ritmo dell’attacco con il contributo di un positivo Fortunato, abile nello sfruttare la sua rapidità per spezzare in due la difesa ravennate e creare tiri per sé e i compagni. Pulvirenti si riscopre assistman e offre ai compagni facili conclusioni, attirando su di sé la difesa; ne beneficia Ferrini che piazza la tripla decisiva con i piedi per terra, vanificando i tentativi di recupero di Russi con Porcellini, ultimo a mollare. L’espulsione di Cirillo per proteste a poco più di un minuto dal termine sancisce la resa dei padroni di casa; i tiri liberi finali fissano il punteggio sul 55-62 per i riminesi.

MVP dell’incontro Gori per la continuità mostrata nei 40 minuti, doppia-doppia per Serpieri, quattro giocatori in doppia cifra a dimostrazione della ritrovata compattezza del gruppo, che ora si godrà una settimana di riposo in vista dell’importante incontro casalingo contro Imola di venerdì 18 marzo.