Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Basket C Silver

I Titans corsari ad Acqualagna (59-88)

In foto: Il selfie dei Titans a Montemarciano
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 11 feb 2022 08:23 ~ ultimo agg. 10:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ACQUALAGNA-PALL. TITANO 59-88

IL TABELLINO
ACQUALAGNA: Mancinelli 2, Moro 8, Postiglioni, Golfieri 2, Lorenzi 17, Consani 14, Rebiscini, Alessandri 3, Beligni ne, Ricci 2, Barantani 11. All.: Renzi.

TITANO: Gamberini 18, Altavilla 6, Macina 18, Raschi 8, Fornaciari 11, Liberti 7, Saponi 2, Grandi 9, Fusco 7, Lettoli 2. All.: Porcarelli.

Parziali: 17-23, 35-43, 48-73, 59-88.

CRONACA E COMMENTO
La prima è andata. I Titans cominciano il tour de force di tre partite in sette giorni con la vittoria ad Acqualagna, un referto rosa conquistato grazie al 59-88 frutto di un eccellente sprint a inizio ripresa. I biancoblu salgono così a 20 punti, in attesa delle gare di domenica a Pesaro (vs Loreto) e mercoledì prossimo con Montemarciano (al Multieventi), che definiranno la classifica di questa prima fase.

È un Lorenzi scatenato a inaugurare l’incontro, con Acqualagna che ne prende abbrivio e conduce per buona parte del primo quarto. I Titans però trovano la chiave contro la 3-2 (super Raschi a dispensare pallacanestro), infilano tre triple consecutive e provano a scappar via sul 9-19. Dall’altra parte è caldo Moro e a fine primo quarto ci sono due possessi di distanza tra le due squadre (17-23). Nel secondo parziale chi viaggia prova a scollinare a più riprese la doppia cifra di vantaggio, ma qualche indecisione e le buone percentuali al tiro dei padroni di casa lasciano tutto sommato la gara in bilico al riposo lungo (35-43).

È nei secondi venti minuti che i Titans spingono forte il piede sull’acceleratore e non si fermano più. Sotto canestro Gamberini è inarrestabile, dall’arco Macina ne infila una dietro l’altra e il parziale che ne viene fuori è di quelli senza possibilità di replica. Al 24’ è 37-54, mentre a spiccioli dalla fine del quarto l’ennesima tripla del capitano significa +30 sul 43-73. È sostanzialmente finita e allora il quarto periodo funge da passerella. Grandi trova buone soluzioni e chiude a nove punti, il classe 2005 Lettoli segna i primi punti da senior in uno contro uno col totem Barantani (1975). Finisce 59-88.