Indietro
giovedì 26 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Tre Penne, intervista al direttore sportivo Maurizio Di Giuli

In foto: Maurizio Di Giuli
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 28 dic 2021 19:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ancora pochi giorni e poi calerà il sipario sul 2021, è il momento di dopo il primo giro di boa del campionato sammarinese di calcio. Ad analizzare la prima parte di stagione dei biancazzurri ci pensa il direttore sportivo del club di Città Maurizio Di Giuli, che afferma: “Il bilancio non può che essere positivo: la classifica dice che siamo stati bravi ed era quello che ci aspettavamo da una rosa importante. Però questo campionato ci ha insegnato negli ultimi anni che chi ha dominato in lungo e in largo non sempre è riuscito a vincere, perché nella fase finale e nelle partite secche può succedere di tutto. Sinceramente, non vedo l’eliminazione in Coppa Titano come una nota stonata della nostra stagione perché nella prima partita ci mancavano ben sette titolari mentre nella seconda, nonostante meritassimo di passare il turno, credo che non siamo riusciti a passare per alcune mancanze nostre e sfortuna, senza nulla togliere alla prestazione e ai meriti del Domagnano. Il gruppo però ha dimostrato più e più volte di essere all’altezza di tutti.”

Tanti cambiamenti in estate, che sembrano aver portato i risultati sperati. Di Giuli commenta: “Siamo estremamente soddisfatti dei nuovi ragazzi. È mia abitudine parlare con loro di come si stanno trovando all’interno della squadra e dello spogliatoio. Tutti si sentono bene qua al Tre Penne, considerando quello che può comportare un cambiamento di rosa, di società e di modulo tattico.”

Gennaio è alle porte e questo significa che aprirà la finestra invernale di calciomercato, utile per rafforzare ulteriormente le rose. A tal proposito il direttore sportivo Di Giuli ammette: “Una società ambiziosa che ha sempre programmato le cose deve essere vigile, se ci saranno delle occasioni che riteniamo interessanti e opportune andremo a migliorare la rosa.”

Ufficio stampa SP Tre Penne
Matteo Pascucci