Indietro
giovedì 27 gennaio 2022
menu
Volley C Femminile

Supermarket Abissinia Riccione Volley-Emanuel Rivera Volley Rimini 2-3

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 5 dic 2021 15:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Supermarket Abissinia Riccione Volley-Emanuel Rivera Volley Rimini 2-3 (18-25, 27-29, 25-19, 25-19, 17-19)

Tabellino Riccione Volley: Magnifico 16, Paolassini 9, Righi 17, Santini 9, Caciagli, Moltrasio 11, Morelli e Launi (Libero), Vorabbi 4, Angeli 1, Cofrancesco; n.e.: Di Paola, Zangheri; 1° ALL. Lazzarini 2° ALL. Garavini.

CRONACA E COMMENTO
È tempo di derby al Pala Nicoletti e quello tra Supermarket Abissinia Riccione Volley e le riminesi dell’Emanuel Riviera Volley. È stato un bel match tra due formazioni che hanno lottato fino all’ultimo pallone. Una gara che ha regalato emozioni e spettacolo al folto pubblico che ha assiepato gli spalti del Pala Nicoletti, un pubblico che ha sentito la gara e ha partecipato sostenendo le proprie beniamine soprattutto nelle fasi salienti dell’incontro.
Alla fine di una durissima battaglia, durata 2 ore e 18 minuti, in cui nessuno si è risparmiato, l’ha spuntata la squadra ospite, seconda in classifica, che con merito ha saputo reggere, all’avanzata delle riccionesi che sotto 2 set a 0 hanno cercato di ribaltare il match per poi arrendersi al tie-break (17-19).

Riccione, dopo due primi set in cui ha subìto il gioco delle ospiti ed è parso timoroso, ha reagito da grande squadra. Due set in crescendo, nei quali è riuscito ad imporre il proprio gioco nel terzo e quarto parziale. Un punto veramente prezioso e cha dà fiducia quello conquistato dalle ragazze di coach Lazzarini contro una squadra costruita per vincere ed ambire a posizioni di vertice.

Ora le riccionesi osserveranno il turno di riposo per poi tornare in campo sabato 18 dicembre alle ore 17:00, ancora al Pala Nicoletti, contro il Flamgini-Panettone Kelematica Fc.

LA PARTITA
1° set. Riviera commette subito qualche errore di troppo al servizio e ciò permette a Riccione di accumulare qualche punto di vantaggio nell’avvio di parziale (5-2). L’Emanuel comincia ad ingranare, impatta e vola sul +7 (8-15), con un Riccione che subisce molto il gioco al centro delle ospiti. Si prosegue con lo stesso divario nel punteggio (15-22), sul (16-24) Magnifico e compagne annullano due set point, poi ci pensa Orsi in fast a firmare il primo set a favore delle ospiti.

2° set. Il secondo parziale rimane sempre molto equilibrato, dall’inizio alla fine come dimostra anche il punteggio finale. Riccione trova l’allungo nel finale sul 24-21 ma sciupa tre set point, Riviera non perdona e conquista ai vantaggi il secondo set (27-29).

3° set. Nel terzo set ci si aspetta un monologo riminese, in casa riccionese c’è il timore che il set precedente perso possa pesare tanto sul morale. Ciò non accade, anzi ora è Riccione a condurre nel punteggio (11-7), costringendo coach Piraccini a chiamare time out. Riccione al centro con Santini trova il +5 (17-12), il pubblico si esalta e spinge a gran voce le riccionesi. Ci pensa poi capitan Magnifico con una diagonale stretta a conquistare il venticinquesimo punto a favore di Riccione (25-19).

4° set. Una Righi in gran vena al servizio trascina Riccione all’inizio del quarto set (8-0). Subito un buon margine di distacco conquistato da Riccione, che tiene a debita distanza le riminesi. Margine che si protrae fino alla fine del parziale (23-15) e che porta Riccione alla conquista del quarto set con il punteggio di 25-19.

5° set. Il tie-break si gioca punto a punto: un set emozionante ricco di sorpassi e contro sorpassi. Si va al cambio campo con Riviera leggermente avanti (7-8). Le ospiti sciupano il primo match point concedendo a Riccione l’aggancio sul (14-14), si va ad oltranza. Righi trova il match point Riccione (17-16), le biancoblu non concretizzano il vantaggio concedendo un’ennesima palla del match alle ospiti, che questa volta la mettono a terra chiudendo set e partita (17-19).

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.