Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
laboratori ad hoc

Rimini FC allo studio dei big data grazie agli studenti

In foto: il momento conclusivo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 20 dic 2021 13:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta al Laboratorio Aperto di Rimini la premiazione degli studenti dell‘Istituto tecnico industriale di Rimini che hanno partecipato all’hackathon conclusiva del ciclo di incontri sui dati di grandi dimensioni, denominato “Laboratorio Big Data”, realizzato in collaborazione con UniRimini, il Tecnopolo e l’Università di Bologna, Campus di Rimini, che ha coinvolto alcune scuole superiori del territorio tra settembre e dicembre

L’hackathon è una sfida che ha al centro i temi legati all’innovazione e digitale, in questo caso i big data e l’intelligenza artificiale e specificatamente i dati legati all’attività della Rimini Football Club (sponsor unico della iniziativa).

Gli studenti hanno applicato tecnologie e metodi di “machine learning” che hanno consentito loro di elaborare modelli di lettura dei dati. L’assessore alla transizione digitale Mattia Morolli ha portato il suo saluto alla premiazione e nell’occasione si è complimentato con i ragazzi e ne ha sottolineato la passione quale fondamentale componente della crescita professionale.

Anche Lorenzo Succi, direttore di UniRimini, è intervenuto e ha ringraziato, oltre ai ragazzi, il professor Gustavo Marfia di UniRimini e Annamaria Rabitti, del Servizio Informativo Territoriale del Comune di Rimini, che ha progettato il ciclo di incontri e curato l’organizzazione.

Altre notizie