Indietro
martedì 9 agosto 2022
menu
European Qualifiers

Nazionale di San Marino, lunedì l'Inghilterra per chiudere il cerchio delle EQ

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 14 nov 2021 19:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dall’Inghilterra all’Inghilterra. Otto mesi dopo Wembley, il cerchio delle European Qualifiers si chiude, per San Marino, proprio contro i vice campioni d’Europa.

Per Franco Varrella, intervenuto al desk della conferenza stampa della vigilia assieme a Filippo Fabbri, è una gara “che esprime un fascino particolare. Sono arrivati secondi all’Europeo, hanno probabilmente il campionato più difficile al mondo, e sono pieni di campioni. Tutte le gare per noi sono ugualmente importanti, ma queste certamente possiedono un fascino speciale. Non c’è bisogno di fare chissà quale lavoro per prepararci mentalmente. Solo il nome Inghilterra basta per darci la giusta carica ed elettricità. È una sfida che aspettiamo da tempo e sarà una festa: mi auguro di divertirmi per 90 minuti e oltre.”

Anche per Fabbri, classe 2002, è un cerchio che si chiude. All’andata, a Webley, fu convocato per la prima volta con la Nazionale maggiore, lui che sarebbe giovane anche per i parametri dell’Under 21. E domani (lunedì), ormai da colonna della difesa biancoazzurra, avrà la possibilità di sfidare i campioni seguiti di solito in TV. “Per me è un’emozione difficile da descrivere ed anche una grande opportunità. Sognavo queste partite fin da piccolo, quando venivo a vedere la Nazionale allo stadio. Ora tocca a me e darò il massimo. La prima cosa da tenere a mente? Non sbagliare atteggiamento. Le motivazioni non serve cercarle, quelle vengono da sole, a me come a tutti i miei compagni. Ma la concentrazione è l’aspetto più importante. Fin dal fischio d’inizio.”

Chiudere il percorso delle qualificazioni offre anche la possibilità di trarre un bilancio. Per Franco Varrella “questi ragazzi sono cresciuti tanto in questi ultimi mesi, ma avevano iniziato a fare progressi già prima. Non dimentichiamo che, prima delle European Qualifiers, erano arrivati per San Marino due risultati validi per le classifiche internazionali, una cosa che non era mai accaduta prima. In queste qualificazioni abbiamo affrontato avversari forti ed è ovvio che per noi la vittoria o i progressi non si misurano in termini meramente numerici, o di punteggio. Per noi conquistare una palla nella metà campo avversaria, vincere un contrasto o un uno contro uno sono grande motivo di soddisfazione. Mi piace ricordare ciò che è avvenuto proprio a Wembley, dove il CT e i giocatori di casa ci fecero i complimenti per la prestazione. Queste per noi sono come vittorie.”

Filippo Fabbri usa una parola forte per descrivere il suo stato d’animo da diciannovenne chiamato a misurarsi con fuoriclasse come Kane o Sterling: “Per me è un onore poter scendere in campo contro simili campioni e farlo per il mio Paese. Sappiamo che sarà dura ma faremo del nostro meglio per ben figurare davanti al nostro pubblico. Non ho pressione, ma solo determinazione e voglia di giocare. Sono occasioni meravigliose.”

Ecco i convocati di Franco Varrella per San Marino-Inghilterra:

FSGC | Ufficio Stampa

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
di Roberto Bonfantini
FOTO