Indietro
menu
Raffaelli replica alle polemiche

Consiglio Comunale sulla sicurezza a Riccione. 24 posti per il pubblico

In foto: una seduta del consiglio comunale di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 17 nov 2021 10:44 ~ ultimo agg. 10:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì sera chi vorrà, se in possesso di certificazione verde, potrà partecipare e fare domande nella seduta del consiglio comunale dedicata al tema della sicurezza. I posti in totale nell’aula del consiglio sono 61, 24 posti riservati al pubblico, 37 riservati ai componenti del Consiglio. Per poter intervenire si procederà chiedendo il permesso per alzata di mano, solo quando gli sarà indicato il soggetto potrà recarsi alla postazione dedicata, si raccomanda agli oratori di igienizzare bene le mani prima di recarsi al microfono e per quanto possibile di non toccare le superfici. Chiunque entrerà avrà diritto di parlare come il presidente del Consiglio Comunale indicherà nella dichiarazione di apertura. Chi vorrà e sarà interessato ad intervenire avrà la possibilità di farlo fino ad esaurimento posti. La seduta, in programma alle 21, sarà trasmessa in diretta su Radio Icaro 92.

Queste le modalità della seduta di giovedì sera del Consiglio Comunale di Riccione, insieme alle quali l’assessore alla Sicurezza Elena Raffaelli coglie l’occasione per rispondere alle polemiche che hanno accompagnato il lungo percorso verso la convocazione, ricordando anche il rifiuto della minoranza alla proposta dipoter fare dei propri inviti per partecipare alla seduta nelpubblico: “C’è evidentemente nel Pd di Riccione una inconsapevolezza di fondo perché da una parte l’intera minoranza, come la maggioranza, ha fatto suo l’Ordine del giorno delle categorie, e dall’altro non ha voluto indicare chi invitare alla partecipazione al consiglio comunale aperto di giovedì sera in cui si voterà”. “La partecipazione dei cittadini la auspichiamo caldamente, tanto che i posti a disposizione rimasti verranno messi a disposizione, vista la non scelta della minoranza di invitare chiunque”.