Indietro
menu
arrestata

Una 21enne minaccia la vicina con un coltello, interviene la polizia e scova 700 grammi di droga

In foto: un recente controllo della Polizia di Stato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 23 ott 2021 14:32 ~ ultimo agg. 24 ott 11:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella serata di ieri (venerdì) una Volante della polizia di Stato è intervenuta nella zona di Rivabella in seguito ad una segnalazione di una lite tra condomini. Giunti sul posto, gli agenti hanno preso contatti con il richiedente, il quale riferiva che una sua amica era stata aggredita e minacciata con un coltello da una condomina. La lite tra le due donne sarebbe scaturita pochi minuti prima, verosimilmente per questioni di droga.

Calmati gli animi e riportata la situazione alla normalità, mentre gli agenti procedevano all’identificazione delle parti, hanno avvertito un forte odore di marijuana provenire dall’appartamento dell’aggressore, una ragazza di 21 anni. Una volta all’interno dell’abitazione, gli agenti hanno notato numerose tracce di sostanza stupefacente: 3 grammi sul tavolo della sala, 11 all’interno di un cassetto e altri 17 dentro una scatola. I controlli sono poi proseguiti all’esterno dell’appartamento, dove nascosti in una siepe sono stati scovati altri  677 grammi sempre di marijuana, il tutto sottoposto a sequestro penale.

La ragazza, una 21enne italiana che vive a Rimini, con precedenti di polizia, è stata arrestata con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. È stata inoltre indagata per minacce e lesioni aggravate.

Notizie correlate
Meteo Rimini
booked.net