Indietro
sabato 23 ottobre 2021
menu
Calcio Serie D

Rimini-Progresso 4-0: cronaca, tabellino, video e gallery

In foto: Mencagli festeggia il 4-0
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 10 ott 2021 11:08 ~ ultimo agg. 11 ott 15:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-PROGRESSO 4-0

La partita più difficile del trittico ravvicinato (parole di mister Gaburro alla vigilia, per tenere alta l’attenzione dei suoi ragazzi) il Rimini l’ha trasformata nella più facile, chiudendola dopo appena 19 giri di lancette. Tanto è bastato ai biancorossi per trovare i primi tre gol, autori Gabbianelli, Andreis e Ferrara, arrotondati nella ripresa dal quarto centro, di Mencagli, che così si è fatto perdonare per un paio di errori sotto porta precedenti. L’atteggiamento spavaldo del Progresso ha certo favorito i padroni di casa, perché venire al “Neri” e prendere un gol all’8′ ci può stare, ma subire il secondo in contropiede dopo 14 minuti vuol dire volersi fare del male. Il 4-0 finale è anche “generoso” nei confronti degli ospiti, che hanno rischiato di capitolare in almeno altre tre occasioni, l’ultima in dirittura d’arrivo con Greselin che si è divorato il 5-0. Ma va bene così. Il Rimini chiude il tour de force con nove punti in tre partite, nove gol fatti (tre di media a gara) e zero subiti. E con la vetta della classifica, condivisa con il sorprendente Mezzolara. Sabato i biancorossi saranno di scena al “Macrelli” contro una Sammaurese che ha saputo più di una volta mettere i bastoni tra le ruote al Rimini. Sarà un’altra piccola prova di maturità per la truppa di Gaburro.

IL TABELLINO
RIMINI: 1 Marietta, 4 Tanasa, 5 Carboni (12′ st 31 Pietrangeli), 9 Mencagli (35′ st 21 Tomassini), 10 Gabbianelli, 15 Contessa (34′ st 3 Haveri), 17 Ferrara (18′ st 11 Piscitella), 18 Lo Duca, 26 Greselin, 28 Cuccato, 30 Andreis (18′ st 7 Tonelli). A disp.: 22 Piretro, 8 Pari, 29 Berghi, 32 Germinale. All. Gaburro.

PROGRESSO: 1 Celeste, 2 Mele (29′ st 19 Maltoni), 3 Rossi, 4 Ferraresi, 5 Fiore, 6 Gulinati, 7 Matta (11′ st 15 Cantelli), 8 Bagatti (12′ st 20 L. Esposito), 9 D’Amuri, 10 Marchetti (40′ st 18 Bonvicini), 11 Badiali (35′ st 17 E. Esposito). A disp.: 12 Tartaruga, 13 Rea, 14 Baccolini, 16 Grandini, 19 Maltoni. All. Moscariello.

ARBITRO: Michele Maccorin di Pordenone.
ASSISTENTI: Filippo Tortolo di Basso Friuli e Simone Della Mea di Udine.

RETI: 8′ pt Gabbianelli, 14′ pt Andreis, 19′ pt Ferrara, 30′ st Mencagli.

AMMONITI: Gulinati, Mele.

NOTE. Corner: 6-3. Spettatori: 967.

I RISULTATI DELLA 5a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Per difendere la vetta della classifica e vendicare l’uscita di scena dalla Coppa Italia di Serie D. Il Rimini ospita al “Romeo Neri” il Progresso, che il 22 settembre scorso superò ai rigori i biancorossi, dopo l’1-1 del 90°. In campionato la musica è diversa con Tanasa e compagni in testa insieme ad Aglianese e Mezzolara con 10 punti ed i bolognesi nella colonna di destra con quattro punti all’attivo.

Cinque i volti nuovi nell’undici di partenza schierato da mister Gaburro rispetto a Forlì: Contessa, Cuccato, Greselin, Ferrara e Mencagli.

Prima del calcio d’inizio il presidente del Rimini F.C., Alfredo Rota, consegna una maglia a scacchi con il numero 1 al nuovo sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad.

Rimini in maglia verde acqua, in maglia a bande rossoblu il Progresso.

La partita. Si gioca. Il Rimini conquista subito un angolo. Al 3′ Ferrara cerca la testa di Cuccato, anticipato dalla retroguardia ospite.
All’8′ il Rimini è già in vantaggio: tutto nasce da una rimessa di Gabbianelli, Greselin salta l’uomo e mette in mezzo, Celeste respinge, Gabbianelli recupera la sfera e la scaraventa nella porta sguarnita. 1-0.
All’11’ la risposta del Progresso: D’Amuri può presentarsi in area, ma si defila, perdendo l’attimo per andare alla battuta, poi appoggia per Badiali, che spedisce a lato.
Al 12′ dopo un’iniziativa per vie centrali di Gabbianelli, Tanasa prova a risolvere da fuori area, il suo tiro è deviato in corner da Celeste.
Al 14′ i bolognesi battono il loro primo angolo: Marchetti tocca corto per Gulinati, cross di Rossi, la difesa allontana e scatta il contropiede del Rimini, con Andreis che può involarsi dalla propria metà campo, entrare in area e superare Celeste in uscita. Poi la corsa sotto la Curva Est. 2-0.
Al 19′ il Rimini cala il tris: traversone rasoterra di Lo Duca, Ferrara da dentro l’area di destro supera l’estremo ospite per la terza volta. 3-0.
Al 23′ cross di Fiore, Badiali raccoglie al limite dell’area la respinta corta della difesa, ma il suo tiro è uno zuccherino per Marietta.
Al 36′ terzo angolo per il Rimini: l’area ospite diventa un flipper, con i biancorossi che ci provano tre volte e la difesa che si salva.
Inizia a piovere in maniera consistente.
Al 43′ la punizione dal limite dell’area di Ferrara sibila a lato di poco.
Al 47′ Greselin entra in area e mette sul secondo palo, il tiro di Mencagli, smorzato da un difensore, viene neutralizzato da Celeste.
Dopo tre minuti di recupero si va all’intervallo con i padroni di casa in totale controllo: 3-0.

Al 2′ della ripresa Ferrara serve Greselin, che calcia, Celeste ribatte.
Il Rimini batte due corner di fila, nulla di fatto.
Al 10′ Mencagli entra in area, aspetta l’uscita di Celeste, ma non riesce a superarlo, fallendo una ghiotta opportunità.
Al 22′ il solito Badiali scalda i guanti di Marietta.
Al 26′ idea di Gabbianelli per Mencagli, che da posizione defilata spara fuori.
Al 27′ il tiro del D’Amura sibila a lato, con Marietta che controlla la traiettoria.
Al 29′ conclusione da fuori area di Gulinati lontana dal bersaglio.
Alla mezzora arriva il poker biancorosso: Mencagli riceve in area e da posizione defilata supera l’estremo felsineo. 4-0.
Al 36′ Celeste sbaglia il rinvio, Tonelli tenta di punirlo dalla distanza, ma spedisce a fondo campo.
Al 37′ il tentativo di Luca Esposito dal limite dell’area sorvola la traversa.
Al 38′ schema su punizione per il Rimini: Gabbianelli per Tomassini, Celesta blocca a terra.
Al 42′ Gulinati dalla bandierina pesca D’Amuri, che di testa manda a fondo campo.
Al 43′ Greselin divora il possibile 5-0, spedendo fuori da ottima posizione.
Sei i minuti di recupero.
Finisce 4-0 per il Rimini, che sale a quota 13 in classifica, completando la settimana perfetta (9 punti in tre partite con 9 gol fatti e zero subiti) e consolidando così il primato in classifica.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO