Indietro
venerdì 22 ottobre 2021
menu
I voti dei biancorossi

Rimini-Progresso 4-0: le pagelle di Nicola Strazzacapa

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 10 ott 2021 18:21 ~ ultimo agg. 11 ott 10:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

MARIETTA 6. Un’altra domenica tranquilla. Non è chiamato a grandi parate, ma risponde come sempre presente su ogni spiovente e traversone, che va a raccogliere in cielo. Sicuro!

LO DUCA 6.5. È giornata di libertà offensiva e non si fa pregare a innescare le marce alte per macinare la fascia. Sulla terza sortita conquista il fondo e serve un cioccolatino a Ferrara, che lo scarta per il tris lampo. Pendolino!

CARBONI 6.5. Ennesima prova di grande robustezza. Comanda la difesa da par suo, concede solo le briciole sia sulle palle alte che su quelle basse e non ha neanche bisogno di avanzare sui corner. Gaburro gli risparmia mezzora, tutto fa brodo. Solido!

CUCCATO 6.5. Alla prima da titolare risponde presente con attenzione e bel senso della posizione. Non deve dannarsi troppo, ma fa bene tutto quello che serve e la porta di Marietta resta inviolata per la quarta volta in cinque gare. Attento!

CONTESSA 6. Ritrova spazio fra gli undici dopo la prima giornata con il Prato e regala 75 minuti positivi. Sta abbastanza sulle sue a coprire le spalle a Ferrara, presidia le zolle e si fa vedere anche per una bella diagonale. Affidabile!

ANDREIS 7.5. Altra gara di sostanza. Sa fare tutto, ha buoni piedi (entrambi), capacità di inserimento ma anche robustezza di ripiegamento. Dopo aver creato il primo pericolo con la sgroppata sulla destra d’ordinanza, chiude a doppia mandata la sfida già al quarto d’ora facendosi cinquanta metri palla al piede e freddando Celeste con una scioltezza da veterano. Sfiora la doppia gioia personale, costringendosi Celeste al paratone nell’angolino basso. Under… over!

TANASA 7. Raddoppia tutti, soccorre tutti e ogni tanto si lancia in libera uscita e con un siluro di prima da fuori area va vicinissimo al 2-0. Caterpillar!

GRESELIN 7. Ripaga la maglia da titolare con una gara di personalità, inserimenti, dribbling e incursioni. Fra le tante, bella la giocata in doppio dribbling che innesca il vantaggio biancorosso. Nel finale, stremato, non riesce a sfruttare la sua di chance. Trottolino!

GABBIANELLI 7.5. Svaria su tutto il fronte, crea superiorità sulla trequarti e timbra il primo gol su azione raccogliendo con un destro (!) al volo una respinta in mischia. In certi momenti pare risparmiare un po’ energia, poi si accende e illumina per i compagni su azione e da fermo. Fantasia al potere!

MENCAGLI 6.5. Svaria e spazia da tutte le parti, fa da sponda generosamente per tutti e lo fa anche bene, ma ha sul piede due volte la palla buona per sbloccarsi e si mangia due ghiotte opportunità a tu per tu con il portiere ospite. Scentra anche un sinistro in corsa su una gran palla filtrante di Gabbianelli. Non si perde d’animo e alla fine timbra il primo centro con il Rimini con un gol davvero d’autore: stop al verice dell’area piccola, controllo a proteggere fra portiere e difensore e diagonale strettissimo quasi dal fondo. Chapeau! Luci e ombre!

FERRARA 7.5. Sprinta e risprinta senza perdere lucidità e su un calcio d’angolo contro si getta su una palla vagante e con un tocco in profondità la trasforma in una pepita d’oro per il 2-0 di Andreis. Poi ringrazia Lo Duca per l’assist al bacio e al 19’ e lo deposita nel sacco con un destro chirurgico nell’angolino lungo. Sfiora anche il bis con una gran punizione a giro. Speedy Gonzales!

12’ st PIETRANGELI 6. Mezzora di robustezza. Si piazza nel mezzo della retroguardia e abbassa la saracinesca. Presente!

18’ st PISCITELLA 6. Ha voglia e la trasferisce in discese e serpentine anche a gara finita. Propositivo!

18’ st TONELLI 6. Mezzora da veterano. La partita era in ghiaccio ma non ha risparmiato pressioni, ribaltamenti e, alla bisogna, tackle robusti. Esempio!

34’ st HAVERI SV. Partecipa alla festa con qualche sgroppata delle sue.

34’ st TOMASSINI SV. Entra e va subito a un passo dalla cinquina con un bello schema su punizione. Pronto!

GABURRO 7.5. Anche cambiando parte del suo undici il risultato non cambia: e non si parla dei tre punti, che già sarebbe tanta roba, ma di fluidità di manovra e identità di squadra. Tutti aspetti che certificano la bontà di un lavoro settimanale che i ragazzi sanno comprendere e tradurre sul campo. Con numeri impressionanti: quattro vittorie a porta inviolata e un pareggio esterno, 14 gol fatti e due subiti, trittico in casa da 9 punti con un 3-0 e un doppio 4-0 e nove punti in una settimana con 9 gol fatto e zero presi. Basterebbe già questo, c’è tanto di più: la capacità di giocare insieme, i raddoppi e i soccorsi reciproci, le trame offensive che oltre alla quaterna hanno prodotto cinque-sei occasioni clamorose. E il ko dell’Aglianese che restringe la vetta al condominio con il Mezzolara. Avanti così!

Nicola Strazzacapa

IL DOPOGARA

Notizie correlate
di Icaro Sport