Indietro
menu
Questione irrisolta

Trasporto gratuito per studenti. Rossi (PD): estendere a chi frequenta fuori Regione

In foto: Nadia Rossi
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 set 2021 13:22 ~ ultimo agg. 13:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In vista della riapertura delle scuole la Regione garantisce l’abbonamento gratuito a bus e treni regionali a 147mila under 14 e, da quest’anno, anche agli under 19 con ISEE familiare sotto i 30.000 euro annui.

“Un aiuto concreto per chi è alle prese con la ripartenza dell’anno scolastico e un incentivo a bimbi e ragazzi all’utilizzo dei mezzi pubblici. – spiega la consigliera regionale del PD Nadia Rossi che però sottolinea anche la questione in sospeso di chi risiede in territori di confine con altre regioni. La Rossi ha depositato una interrogazione alla Giunta regionale per sapere se è possibile riconoscere l’abbonamento gratuito anche agli studenti residenti in Emilia-Romagna iscritti a scuole superiori o istituti tecnici o professionali fuori regione. “Il servizio, infatti, è garantito grazie a un investimento che quest’anno arriva a ben 22 milioni di euro e che fino al passato anno scolastico, quando era destinato solo ai ragazzi fino alle scuole medie, era di 4 milioni. Comprendo quindi che lo sforzo della nostra Regione sia significativo e che sia sostenuto dalla forte volontà politica di andare incontro alle famiglie con figli e di promuovere una mobilità condivisa e sostenibile. Chiedo pertanto se la Regione abbia quantificato l’entità della platea di studenti emiliano romagnoli che frequentano istituti in altre regioni e se le risorse destinate a finanziare la misura siano stimate come sufficienti a garantire l’abbonamento gratuito anche per loro”.

Notizie correlate