Indietro
menu
A Riccione

Incontro sulla sicurezza. Tosi: sosteniamo la richiesta delle categorie

In foto: Renata Tosi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 1 set 2021 17:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un incontro con i vertici dell’ordine pubblico per fare il punto su prevenzione e sicurezza. L’amministrazione riccionese sostiene la richiesta avanzata dalle categorie economiche della città.

Come amministrazione – scrive il sindaco Renata Tosici uniamo alla richiesta di un incontro istituzionale con i vertici delle Forze dell’Ordine, prefetto e categorie economiche in materia di prevenzione e sicurezza, comunicato dal Consorzio Ceccarini. Questo dimostra che la nostra comunità ha gli anticorpi giusti per affrontare ogni evenienza e ritrovarsi compatta nonostante le strumentalizzazioni politiche“.

Da sempre – ha ricordato il sindaco – le nostre porte sono state aperte agli operatori economici, alle categorie e ai cittadini in genere. Gli incontri con le categorie economiche sono continui tutto l’anno, ad esempio durante la preparazione del palinsesto degli eventi estivi o invernali, con gli assessore Caldari e Raffaelli, oppure per le nuove normative come nel caso dell’ordinanza sugli alcolici, alla quale ha partecipato anche il comandante della Polizia Municipale. Durante l’anno più duro del Covid l’amministrazione ha incontrato – ovviamente via web – continuamente le associazioni per condividere i Dpcm, per aggiornamenti sui contagi in territorio, per leggere insieme i tanti e a volte difficili protocolli per le riaperture, per scegliere di concedere la Cosap gratuita, o l’ingaggio la scorsa estate delle guardie giurate particolari. Tutto queste cose sono state condivise con i cittadini e le categorie economiche. Quest’anno ad esempio all’inizio di luglio si è deciso sul finanziamento di 40 mila euro per aiutare i Consorzi nel pagamento dei servizi di sicurezza dopo l’incontro dell’amministrazione con il Consorzio Ceccarini, del Comitato Promo Alba Via Dante e dell’Associazione Alba. Oggi dunque vogliamo ancora una volta scendere in campo al fianco dei nostri operatori sostenendo e appoggiando la necessità di un incontro istituzionale con i vertici delle forze dell’ordine e estenderei l’invito per competenza e specificità anche al prefetto di Rimini“.

 

Notizie correlate
di Redazione