Indietro
venerdì 15 ottobre 2021
menu
Campionato Sammarinese

Il San Giovanni ospita il Pennarossa, la vigilia con il presidente Venturi

In foto: Massimiliano Venturi, presidente del San Giovanni
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 24 set 2021 15:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Buona, anzi ottima la prima per il San Giovanni, che all’esordio in campionato ha sconfitto la Juvenes/Dogana con un perentorio 4-0. Miglior inizio non se lo sarebbe potuto augurare il nuovo mister Marco Tognacci, all’esordio con i rossoneri dopo una vita in campo e in panchina con la Libertas.

Ma si gode ovviamente questi tre punti anche il presidente Massimiliano Venturi, che, dopo aver ritrovato i playoff, insieme al direttore generale Fabio Giardi e alla dirigenza ha rinnovato oltre alla guida tecnica anche la rosa con 12 innesti. È lui, il numero uno del club, a concedersi a qualche battuta alla vigilia della sfida con il Pennarossa in programma domani, sabato 25 settembre, alle 15:00 per la seconda giornata.

Presidente, si aspettava un esordio così dopo la “rivoluzione” estiva? Con la Juvenes/Dogana più che una squadra per gran parte nuova, quello in campo è parso un gruppo consolidato.
“La preparazione è stata un po’ complicata e rallentata da qualche infortunio (Satalino ha avuto un problema al menisco e sarà fuori ancora un mese e Lisi non è ancora a disposizione per guai muscolari, speriamo di ritrovarlo dopo la sosta), ma il gruppo si è dimostrato subito sanissimo, lavora con grande impegno ed entusiasmo e siamo contenti di quanto fatto. Per questo i ragazzi hanno dato subito prova di compattezza, andando anche oltre le previsioni. Bene così, ma non esaltiamoci: andiamo avanti una gara alla volta”.

Lo scorso anno il San Giovanni ha ritrovato i playoff dopo sei stagioni: obiettivo 2021/2022?
“Consolidare il lavoro fatto e confermarci nella seconda fase a eliminazione diretta, magari con una posizione ancora migliore a quella del 2020/2021. Questo pur avendo ridimensionato le spese. Siamo convinti di avere un buon organico e i playoff devono diventare un punto fermo per questa società”.

La politica dei giovani sta pagando e c’è ancora più orgoglio nei risultati costruiti programmando, andrà avanti questo trend?
“Sì sì, la strada è quella. Sappiamo che si può pagare magari in esperienza, ma freschezza ed entusiasmo equilibrano tutto. L’importante sarà mantenere questo bel gruppo tranquillo anche nei momenti difficili che arriveranno, ci sono corazzate che fanno un altro campionato ma con lo spirito giusto, il carattere e l’abnegazione faremo sempre la nostra partita”.

Il Pennarossa sarà subito un bel test, che partita si aspetta?
“Con loro abbiamo fatto anche un’amichevole, ma entrambi eravamo rimaneggiati e le sfide da tre punti sono tutta un’altra storia. Sono una squadra rognosa, determinata, dura da affrontare, ma vogliamo essere competitivi con tutti e ce la giocheremo sicuramente. Dobbiamo confermarci sotto il profilo della prestazione e ovviamente… del risultato”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO