Indietro
menu
Al teatro Galli

Il maestro Gergiev torna alla Sagra Musicale Malatestiana

In foto: @Valentin Baranovsky - State Academic Mariinsky Theatre (1)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 10 set 2021 11:02 ~ ultimo agg. 11:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alla Sagra Musicale Malatestiana torna il maestro Valery Gergiev, impegnato martedì 14 settembre alle 21 per il secondo appuntamento sinfonico della 72esima edizione della rassegna.

Il grande maestro russo, che volle prendere parte agli eventi per la riapertura del Teatro Galli coinvolgendo i complessi del Teatro Mariinskij nell’esecuzione del Simon Boccanegra di Verdi, si presenta sul podio della sua orchestra in un concerto aperto dalla sfolgorante suite tratta dal celebre balletto Romeo e Giulietta di Sergei Prokof’ev e concluso da uno dei capolavori orchestrali di Franz Schubert, la Sinfonia in do maggiore, detta La Grande.

A dar vita al programma saranno i musicisti di una delle formazioni musicali più antiche della Russia, l’Orchestra del Teatro Mariinskij, che può vantare una storia che risale al XVIII secolo, grazie all’evoluzione e sviluppo dell’originario Coro a Cappella della Corte Imperiale. L’eccellenza dell’orchestra fu riconosciuta da numerosi musicisti che hanno avuto occasione di dirigerla tra Otto e Novecento e tra questi figurano i nomi di compositori di spicco come Hector Berlioz, Richard Wagner, Pëtr Il’ič Čajkovskij, Gustav Mahler e Sergej Rachmaninov. Dalla fine del Settecento al Novecento l’orchestra ha scritto una parte essenziale della storia del teatro musicale e del balletto russi. Dal 1988, l’Orchestra ha come direttore Valery Gergiev, figura eminente nel panorama musicale internazionale. La presenza di Gergiev ha portata l’orchestra del Teatro Mariisnkij a espandere rapidamente il repertorio, che attualmente comprende tutte le Sinfonie di Beethoven, Mahler, Prokof’ev e Šostakovič, i Requiem di Mozart, Berlioz, Verdi, Brahms, oltre a numerose composizioni di Stravinskij, Messiaen, Dutilleux, Henze, Gubaidulina, Kancheli e Karetnikov, a confermare l’ulteriore apertura di orizzonte alla musica di oggi e raggiugendo livelli di fama indiscussi e di successo assoluti.

Per informazioni: www.sagramusicalemalatestiana.itwww.teatrogalli.it.

Biglietteria Teatro Galli: dal martedì al sabato dalle 10 alle 14, il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17.30.

Notizie correlate