Indietro
menu
Prossima edizione maggio 22

Il Macfrut chiude con oltre 32.000 presenze. Piraccini: numeri impensabili

In foto: il taglio del nastro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 set 2021 17:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Macfrut, prima grande manifestazione in presenza del nuovo calendario Ieg, ha chiuso con 32.600 presenze. Numeri impensabili sino a pochi mesi fa, commentano gli organizzatori. Si è trattata della prima fiera internazionale dell’ortofrutta in presenza, dopo oltre un anno e mezzo di relazioni virtuali.

E’ il chiaro segnale che siamo di fronte a una svolta – spiega il Presidente di Macfrut, Renzo PiracciniIl settore con questa ampia partecipazione ha dimostrato il grande attaccamento a questa manifestazione, che rappresenta la vetrina italiana dell’ortofrutta nel mondo, così come la grande voglia di tornare a relazioni ‘normali’ in presenza come non avveniva da mesi. Nel corso della tre giorni si è respirata un’aria frizzante di entusiasmo, testimoniata da una partecipazione al di sopra di ogni più rosea aspettativa”. Al di là dei numeri, è stata “la grande qualità degli operatori e dei visitatori che ha fatto la differenza – prosegue Piraccini – Così come l’alta qualità dei contenuti che rappresenta il tratto distintivo e specifico di Macfrut, unica fiera di filiera. Macfrut è il risultato di un grande gioco di squadra tra espositori, team di Cesena Fiera e i partner specialisti del settore con cui stati affrontati i temi chiave dei prossimi anni: Agri2000 per i biostimolanti, Anvi e Cer per Acquacampus, Ncx per Italian Berry, Agroter per il retail, Luciano Trentini e il Cermac per le aree dinamiche”. Infine uno sguardo al futuro. “Siamo già al lavoro per la prossima edizione che si terrà nel maggio del 2022” annuncia Piraccini.