Indietro
martedì 26 ottobre 2021
menu
Campionato Sammarinese

Murata: in difesa ecco il jolly classe 2000 Federico Poppi

In foto: Federico Poppi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 29 ago 2021 13:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Murata ufficializza l’ingaggio di Federico Poppi. Il giorno 2 settembre – giovedì – si chiudono le liste e potrebbe esserci qualche altro arrivo. Federico Poppi è un difensore classe 2000, alto 1,88, di origine bolognese.

È cresciuto nel Sasso Marconi, ha militato negli Allievi del Bologna per poi fare esperienza nello stesso Sasso Marconi in serie D. Quindi due campionati in Eccellenza e Promozione con Granamica e Porretta. Dopo lo stop per covid, rieccolo in terra sammarinese per una nuova esperienza che lo intriga molto.

“Abito a Rimini in estate, nei mesi scorsi è maturata questa opportunità che ho colto al volo per l’esigenza di cambiare aria e fare una nuova esperienza nel mondo del calcio e in questo campionato che non conosco e ho seguito solo da lontano – spiega il difensore -. Tutto sta dando per il verso giusto, la squadra è di valore, i compagni hanno l’atteggiamento positivo. Per me sono tutti volti nuovi, mi sto comunque integrando bene nella realtà che ogni giorno conosco in maniera più approfondita. Le prime sensazioni sono positive. Sta nascendo un buon gruppo e il mister ha le idee chiare”.

Il suo ruolo qual è?
“Nasco come terzino, mi ritengo un giocatore duttile. Il mister nel modulo 3-5-2 mi sta utilizzando in due modi: sulla linea difensiva sono il terzo della linea, ora a destra e ora a sinistra oppure vengo utilizzato come quinto sulle due corsie esterne pur utilizzando prevalentemente il piede destro”.

Le sue caratteristiche?
“Faccio valere la mia altezza sui calci piazzati, di testa me la cavo bene e segno anche qualche gol sulle palle inattive, ma mi piace anche la fase propositiva: se c’è l’opportunità cerco di spingere e accompagnare l’azione sfruttando le mie lunghe leve . In marcatura mi ritengo un osso duro. Sono un marcatore tenace”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO