Indietro
menu
Dal 'si immagina' al 'si realizza'

Il Popolo della Famiglia nella coalizione per Ceccarelli. Le priorità

In foto: il logo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 14 ago 2021 13:13 ~ ultimo agg. 13:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Popolo della Famiglia di Rimini ufficializza l’ingresso nella coalizione di centrodestra che sostiene la candidatura di Enzo Ceccarelli a sindaco di Rimini. Nei prossimi giorni il Popolo della Famiglia sottoporrà a Ceccarelli le propre priorità, a partire dalle azioni a sostegno della famiglia.

“La scelta di candidare Enzo Ceccarelli a Sindaco di Rimini ci ha convinti a superare ogni indugio e a prendere parte alla coalizione di partiti e liste civiche che lo sostengono. Il Popolo della Famiglia ritiene che il profilo personale, l’esperienza amministrativa e il radicamento nei valori umani e cristiani, facciano di Enzo Ceccarelli una persona all’altezza del compito che lo attende. La competenza e lo straordinario buon senso del padre di famiglia, sono gli aspetti che più colpiscono dell’uomo, oltre alla sua accessibilità, dimostrata da una storia di amministratore che ha eletto a metodo di lavoro il confronto coi cittadini.

Nei prossimi giorni, Il Popolo della Famiglia porterà all’attenzione del candidato sindaco alcuni punti programmatici che gli sono propri e che possono essere riassunti nello slogan “favor vitae”, cioè più attenzione alla vita e al fattore persona nelle scelte; provvedimenti dettagliati che possano essere una risposta a misura dei bisogni di ciascuno.
Chiederemo interventi a favore della maternità e delle famiglie che si fanno carico di anziani e disabili. Chiederemo più attenzione ai giovani che vogliono mettere su famiglia e fare impresa. Più vicinanza ai problemi dei quartieri mediante l’istituzione di organismi partecipativi. Ascolto attento delle famiglie che chiedono aiuto e continuità scolastica per i figli in questo interminabile periodo pandemico che potrebbe riservarci nuovi episodi di recrudescenza. Lasciamo ad altri l’idea visionaria di una Rimini ‘dove tutto si immagina’, noi, più modestamente, vorremmo occuparci di fare della città un luogo dove ciò che si promette nel programma di governo, si realizza”.

Notizie correlate