Indietro
menu
dopo un normale controllo

Lo spaccio a Rimini per pagarsi la vacanza, arrestati quattro giovani

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 25 giu 2021 14:52 ~ ultimo agg. 19:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ nato tutto da un normale controllo fuori da una lavanderia automatica in viale Rimembranze a Rimini. E’ lì che due bolognesi di 23 anni si trovavano quando i poliziotti della questura ieri sera hanno chiesto loro i documenti per l’identificazione. “Siamo bravi ragazzi”, hanno continuato a ripetere i due in modo sospetto, dando evidenti segni di nervosismo.

Il passo successivo è stato il controllo del marsupio che uno dei due portava in vita: tra gli effetti personali c’erano due panetti di hashish del peso netto di 20 grammi e un pacchetto di sigarette con 11 involucri di plastica contenenti cocaina. I due bolognesi, che ai poliziotti avevano raccontato di essere a Rimini in vacanza, alloggiavano in hotel.

Immediata la perquisizione nella stanza d’albergo dove i due giovani pernottavano insieme ad altri due amici e che ha permesso ai poliziotti delle Volanti di scovare altra droga, per l’esattezza 60 grammi di hashish oltre a un bilancino di precisione.

Tutta la sostanza stupefacente è stata sequestrata e i quattro ragazzi sono arrestati per detenzione a fini di spaccio in concorso. L’ipotesi è che i soldi dello spaccio servissero a ripagarsi la vacanza.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione