Indietro
menu
si parte con la Madonna del Mare

In mare e al porto. Per la Saviolina tanti appuntamenti estivi

In foto: l'assessore Caldari a bordo de La Saviolina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 7 giu 2021 15:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con i suoi 93 anni portati elegantemente la storica “Saviolina” di Riccione sarà protagonista di una serie di venti e manifestazioni organizzate in collaborazione con il Club Nautico. La Giunta del Comune di Riccione ha infatti approvato oggi il programma che prevede la partecipazione dell’imbarcazione ai festeggiamenti della Festa della Madonna del Mare di Riccione, il 17 e il 18 luglio. Farà anche accoglienza agli equipaggi delle barche storiche appartenenti alla varie Tenze (o marinerie) già nel pomeriggio di sabato 17 luglio. Le storiche imbarcazioni tutte insieme offriranno una veleggiata lungo la costa. Inoltre la Saviolina resterà a disposizione per eventi culturali e fungerà da palcoscenico al centro del porto canale, a mare del ponte di viale D’Annunzio. Il contributo del Comune per valorizzare la Saviolina durante le manifestazioni in calendario quest’estate sarà di 12 mila euro.

E’ uno dei simboli di Riccione e per me resta un ricordo bellissimo legato alla Barcolana a cui ho avuto il privilegio di partecipare nel 2019 – ha detto l’assessore al Turismo, Stefano Caldari -. Come Amministrazione abbiamo creduto importante quindi dare il nostro contributo per avere anche quest’anno la Saviolina protagonista di momenti di interesse, spettacoli ed eventi che coinvolgono il mare, il porto e le nostre tradizioni“.

Varata nel 1928 con il nome di Nino Bixio, la barca fu auto affondata nel ’42 durante la Seconda guerra mondiale per non essere requisita dalle truppe tedesche in ritirata. Diventa la ‘Saviolina’ nel ’59, quando viene acquistata da Saverio Savioli per diventare imbarcazione da diporto dedicata agli ospiti dell’hotel Savioli Spiaggia. Sono gli anni in cui il lancione ospita molti vip, da stelle del calcio come Pelé e Beckenbauer a star del cinema come Gina Lollobrigida e Anita Ekberg. Poi una rovinosa mareggiata, nel 1964, ne causa il naufragio. Nel ’94 i Savioli la cedono al Comune di Riccione, che ne affida la gestione al Club Nautico.

 

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione