Indietro
menu
percorso formativo

Gruppo Maggioli e università insieme per la sostenibilità

In foto: il momento conclusivo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 21 giu 2021 13:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuto la scorsa settimana all’Arena del Gruppo Maggioli l’evento conclusivo del percorso formativo che ha visto l’azienda di Santarcangelo di Romagna collaborare con l’Università degli Studi di Bologna – Sede di Forlì sul tema della sostenibilità. Il progetto ha avuto un doppio obiettivo: dare un’opportunità agli studenti di mettersi in gioco all’interno di una azienda e ai dipendenti di vivere un momento di formazione, attraverso lo scambio di idee con giovani, per impostare un bilancio di sostenibilità sociale. Per due settimane 12 studenti universitari e 12 persone del Gruppo Maggioli hanno lavorato su: Risorse Umane: ambiente di lavoro e Welfare; Sostenibilità/Impatti; Impatti sociali business; Qualità e sicurezza del servizio – relazioni con il cliente. Giovedì i quattro project work sono stati presentati alla commissione interna composta da 3 membri, presieduta da Cristina Maggioli che ha decretato i vincitori.  Si tratta del team che ha lavorato sugli “Impatti sociali Business” composta dalle studentesse: Chiara Ragazzini, Ludovica Pesaresi e Carlotta Cerri (che si sono aggiudicate quale premio un voucher d’iscrizione al percorso Data Science della Maggioli Academy, in partenza in autunno) insieme a loro Giada Giovannini del reparto Controllo di Gestione del Gruppo.

“Il percorso, iniziato poco più di un mese fa, può essere definito a tutti gli effetti un progetto sperimentale – ha detto Armando Bottazzo, Project Manager del Basement dell’Università di Bologna  –   Abbiamo intrapreso un percorso comune in cui ognuno di noi ha acquisito valore, fin da quando abbiamo progettato insieme all’azienda quali fossero gli obiettivi e le modalità, cercando di capire in cosa poteva consistere una formazione condivisa in cui azienda, studenti e Università si sedevano allo stesso tavolo”. 

Questo progetto per noi è particolarmente importante – spiega Cristina Maggioli, direttore delle Risorse Umane del Gruppo Maggioli – E’ un momento di scambio di saperi che porta valore a tutti gli attori coinvolti. Una opportunità per contaminarsi, accrescere e sedimentare la conoscenza. La collaborazione tra Università e la nostra azienda su un tema sociale è stato affrontato in modo sinergico perché la sfida legata all’evoluzione delle competenze sia una opportunità per tutti. Inoltre, i vantaggi in termini di crescita della produttività e di prosperità hanno impatti davvero su tutto il territorio”.